Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:19 METEO:MONTEPULCIANO15°33°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ardea, la madre del killer Pignani: «Come si può arrivare a tanta ferocia? Il gesto di mio figlio non può essere giustificato»

Attualità giovedì 28 aprile 2016 ore 09:46

Ungulati, in arrivo una legge speciale

L’annuncio è dell’assessore all’agricoltura della Regione Marco Remaschi di fronte a un centinaio di agricoltori nell’incontro organizzato da Upa



VALDICHIANA — “Approveremo in Giunta il piano di controllo di Ispra che permetterà di emettere i regolamenti attuativi e i piani di controllo del cinghiale”. E’ stato l’assessore all’agricoltura della Regione Marco Remaschi a Siena nel corso dell’incontro organizzato dall’Unione Provinciale Agricoltori dal titolo “Ungulati, legge speciale svolta cruciale” a dare notizia dell’imminente approvazione della legge.

Ad oltre due mesi dall’approvazione in consiglio regionale della Toscana della legge obiettivo per il contenimento degli ungulati, l’assessore Remaschi ha incontrato un centinaio di agricoltori della provincia di Siena. “Nei prossimi 36 mesi l’obiettivo è quello di riequilibrare la presenza degli ungulati a quella della media nazionale, oggi in Toscana gli ungulati sono di 4 volte superiore la media nazionale” – ha aggiunto Remaschi.

Nel 2015 i danni all’agricoltura sono stati intorno ai 3 milioni di euro e quindi la Toscana ha bisogno di una legge che funzioni per il riequilibrio della fauna e per la sicurezza.

“Nella nostra azione siamo stati sempre determinati affinché questo decreto trovasse luce – ha commentato il direttore di Upa Siena Gianluca Cavicchioli – e i regolamenti attuativi dovrebbero dare i risultati sperati a tutte le parti in causa per poi passare immediatamente alla parte operativa. Le semine sono già state fatte e i danni li abbiamo già ravvisati ed ora è il momento dei riscontri sull’efficacia della legge”.

“La nostra priorità è quella di garantire nell’ambito dell’operatività della norma il massimo del risultato possibile – ha aggiunto Massimo Logi, presidente dell’Atc Unico Siena -. Dobbiamo accelerare i tempi e sul tema dei rimborsi dei danni, 720mila euro agli agricoltori della provincia di Siena nell’ultimo anno, dobbiamo mettere in campo tutte le azioni necessarie alla riduzione di un 35% dei danni stessi”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La nuova dislocazione dei banchi consentirà ai ristoranti di poter utilizzare gli spazi esterni. Obiettivo: il rilancio di tutte le attività
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità