Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:29 METEO:MONTEPULCIANO12°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 10 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Attualità lunedì 19 dicembre 2016 ore 09:35

Un milione di danni causati della fauna selvatica

Il 74% dei danni è stato provocato dai cinghiali, il 18% dai caprioli e il restante 8% da daino, cervo, avifauna, storno: dati presentati dall'UPA



VALDICHIANA — I danni agli agricoltori provocati da fauna selvatica nel 2016 in provincia di Siena supera di oltre 300mila euro i danni provocati nel 2015. I dati, al 30 novembre 2016, sono stati elaborati dall’Atc Siena e presentati venerdì nel corso del convegno “Caccia e agricoltura, convivenza di norma” organizzato dall’Unione Provinciale Agricoltori di Siena.

All’incontro è intervenuto anche Marco Apollonio, professore dipartimento di zoologia genetica evoluzionistica dell’Università di Sassari, che ha sottolineato: «Una reale collaborazione con il mondo venatorio è l’unica soluzione possibile. Bisognerebbe introdurre dei distretti unici per la caccia al cinghiale e all’interno di questi delle comunità di cacciatori responsabili di queste zone e dei risultati da raggiungere». 

Tra i relatori anche il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli che ha evidenziato: «Nel nostro territorio i danni sono raddoppiati in un anno, solo per un motivo: la legge non ci ha consentito di utilizzare ad agosto i governatoi per i cinghiali che nel 2015 ci avevano permesso in parte di tenere lontano gli animali dai vigneti. Non possiamo pensare che l’unico modo per proteggersi possa essere rappresentato dalle recinzioni, specie in una campagna come la nostra».

All’incontro è intervenuto anche l’onorevole Luigi Dallai: «Sono emersi dati molto interessanti con carattere di scientificità a partire dai trend decennali di crescita della popolazione degli ungulati; aumentano i danni agli agricoltori così come gli incidenti stradali provocati da fauna selvatica. E’ un problema di cui dobbiamo farci carico rapidamente anche ampliando quelle che sono le modalità di controllo della selvaggina avute fino ad ora».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella chiesa di Alberoro l'addio alla piccola deceduta a due anni e mezzo dopo essere nata dalla mamma in coma
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità