Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO13°24°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Politica martedì 13 luglio 2021 ore 23:02

Elezioni suppletive, Letta accetta la candidatura

Enrico Letta, Segretario nazionale Pd

Il segretario del Pd ha sciolto le riserve. Correrà per il seggio dell'uninominale Toscana 12 lasciato vacante da Padoan



SIENA — Dunque ha accettato. Enrico Letta sarà il candidato del centrosinistra alle elezioni suppletive della Camera nel collegio uninominale Toscana 12, seggio lasciato vacante da  Pier Carlo Padoan che è diventato presidente di Unicredit.

Al termine della direzione provinciale del Partito Democratico di Siena, che si è svolta oggi  in modalità remota, è stato lo stesso Segretario nazionale a rompere gli indugi ed accettare la candidatura.  Oggi ci sarà un passaggio con i dirigenti del partito aretino, che incide sul collegio per 5 Comuni e poi ufficializzerà formalmente la sua candidatura.  

“Sento tutto il peso e la responsabilità di questo impegno – ha dichiarato Enrico Letta alla direzione senese. Sono felice del vostro affetto e onorato per la vostra richiesta. Io la voglio fare sul serio questa campagna elettorale.

Voglio una politica popolare, vicina alle persone, che capisca e ascolti i territori. Domani completerò questo percorso ascoltando la Direzione di Arezzo. Non vedo l’ora di fare questa battaglia con voi. Questo è un territorio con molte sfaccettature: eccellenze e fragilità, problemi e enormi potenzialità. Per ciascuno di queste questione dobbiamo costruire una proposta politica seria e all’insegna della prossimità. Poi – non nascondiamolo - c’è una missione nazionale: dobbiamo vincere per dare un messaggio forte alla Toscana e al Paese. E per avere un segretario in Parlamento dove i nostri gruppi parlamentari sono usciti falcidiati dal disastro delle elezioni del 2018 e dalle fughe successive. In pratica, come Pd noi siamo forti nel Paese e nella proposta politica, ma siamo purtroppo esigui in Parlamento.

Dunque, questa candidatura, questa avventura che vogliamo fare insieme, mette insieme la prossimità sui territori e la dimensione nazionale. Sarà una occasione formidabile per portare questa terra al centro del dibattito nazionale.

Sono il segretario di un partito di popolo e non del potere. E voglio essere il candidato di un centrosinistra largo, moderno, unito, che sappia coinvolgere mondi che in passato abbiamo snobbato e lasciato fuori” - conclude Enrico Letta.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Venerdì l'ultimo gradino della competizione nazionale a Firenze. Complimenti e in bocca al lupo dall'assessore Cappelletti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità