Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:MONTEPULCIANO12°28°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ucraina, ergastolo per il primo soldato russo a processo: la lettura della sentenza

Attualità giovedì 28 maggio 2015 ore 15:52

Irrigazione, modello del Consorzio di Bonifica

Difesa del suolo per prevenire il dissesto idrogeologico, valorizzazione dell'agricoltura attraverso una corretta gestione dell'acqua per uso irriguo



MONTEPULCIANO — Questi sono i temi principali del secondo appuntamento che si è svolto oggi organizzato dal Consorzio 2 Alto Valdarno per celebrare la Settimana della Bonifica.

Il Consorzio ha dato vita a una giornata concentrata su due punti chiave della Valdichiana con un focus sull’irrigazione destinata all’agricoltura, settore qui di grande importanza economica: la vasca di alimentazione del distretto 42/43 in località Valiano di Montepulciano dove sono stati mostrati i lavori che hanno portato alla realizzazione del nuovo distretto irriguo con l’acqua dell’invaso di Montedoglio, che sarà gestita dal Consorzio e che interesserà 828 ettari di coltivazioni specializzate e di alto valore aggiunto, circa il 50% della superficie totale della previsione progettuale complessiva del distretto; e a Castiglion Fiorentino dove in località La Nave è stato illustrato il nuovo impianto irriguo appena entrato in funzione e gestito dal Consorzio. La superficie irrigabile del lotto realizzato è di 320 ettari su una previsione complessiva del distretto di 1.780 ettari. La giornata è stata conclusa dal workshop al quale hanno preso parte le autorità e le organizzazioni agricole che si è tenuto presso la Sala del Consiglio Comunale di Castiglion Fiorentino (Ar).

Per Paolo Tamburini, presidente del Consorzio: “Andiamo a gestire impianti all'avanguardia che danno risposte alle necessità di aziende agricole che hanno produzioni ad alto valore aggiunto, come quelle del settore del vivaismo. Anche gli altri distretti irrigui - conclude Tamburini - andrebbero ammodernati per renderli efficienti come questi nuovi che inauguriamo oggi”.

Alla giornata hanno partecipato i sindaci dei comuni interessati, il presidente dell’Ente Acque Umbro Toscano, Renzo Boretti, le amministrazioni provinciali di Arezzo e Siena, i laureandi della Facoltà di Ingegneria Corso di Impianti Idraulici dell’Università degli Studi di Firenze e lo Studio Chiarini Associati di Arezzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella mappa sull'andamento della pandemia emersa nelle ultime 24 ore i numeri assoluti sono bassi ma il virus percorre tutti i territori e le vallate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità