Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO13°24°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità lunedì 13 febbraio 2017 ore 17:47

Un pò di Valdichiana nella notte dei Grammy

Negli abiti indossati durante la notte dei Grammy Awards dalla cantautrice Santigold e dal presentatore James Corden è apparsa la famosa Quadriga



SARTEANO — Una bella ragazza con un abito color rosa shocking di Gucci e uomo di mezza età con una giacca nera, entrambi riportanti il famoso serpente della tomba etrusca della Quadriga Infernale di Sarteano sono apparsi nella lunga notte dei Grammy Awards: lei è la musicista Santigold e lui è presentatore della serata, James Corden. 

Tutto è avvenuto nel corso della 59esima edizione dei premi, allo Staples Center di Los Angeles, in California, dove in mezzo ai trionfi di Adele e Beyonce, le esibizioni di Metallica e Lady Gaga e ai tributi a David Bowie e Prince, c'era anche un tesoro della Valdichiana.

L’eccentrica cantautrice e il produttore musicale americano si sono presentati con un look che ha fatto strabuzzare gli occhi agli amanti dell’archeologia e a coloro che conoscono Sarteano. Il vestito rosa di Gucci, come l’abito di gala da uomo avevano stampato, ben scontornata ma identica, una figura che non ha lasciato adito a dubbi: si tratta di una parte della raffigurazione contenuta nella straordinaria 'Quadriga Infernale'.

Il vistoso abito rosa e l’epoca etrusca sono stati anche menzionati dal prestigioso giornale di moda Vogue. A questo punto viene da chiedersi chissà in quali altri capi i disegnatori di Gucci possono aver riprodotto questo simbolo, e quale altro vip può averlo indossato, o lo indosserà ancora.

«Da oggi – afferma con ironia il sindaco Francesco Landi – questi due personaggi si candidano a fare da testimonial ufficiale di Sarteano e della nostra storia etrusca». 

Questo successo è tutto merito della qualità pittorica di una tomba scoperta con il contributo dei volontari del locale gruppo archeologica Etruria poco più di dieci anni fa, con immagini così vivide, moderne e impressionanti da diventare subito un’icona. Soprattutto il serpente ha una grande forza espressiva. 

Gucci l’ha scelto, Santogold e Corden l’hanno indossato, chissà con quale consapevolezza, ma questo è un dettaglio, purché si parli delle bellezze di Sarteano vanno bene anche certe scelte stilistiche, coraggiose e originali, quasi al limite del kitsch.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Venerdì l'ultimo gradino della competizione nazionale a Firenze. Complimenti e in bocca al lupo dall'assessore Cappelletti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità