Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO10°22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Cultura mercoledì 23 settembre 2015 ore 11:31

Premio giornalistico Pancrazi a Milena Gabbanelli

Il premio nasce dalla volontà della Fondazione “Nicodemo Settembrini Cortona” con la collaborazione del Comune e dell'Accademia degli Arditi



CORTONA — La Fondazione Settembrini si è costituita nel 2011 ed è nata da un profondo atto di generosità e di amore del suo fondatore e presidente, l’Avv. Nicodemo Settembrini, nei confronti della città di Cortona. Con questa iniziativa intende premiare l’attività giornalistica e dell’editoria orientata a promuovere significativamente la Conservazione, la Tutela e la Valorizzazione del Paesaggio.

La consegna del premio è in programma per Sabato, 26 settembre 2015, alle ore 17.00 presso il teatro Signorelli di Cortona, il premio giornalistico è giunto quest’anno alla quarta edizione.

Premio 2015, la giornalista Milena Gabbanelli volto noto al grande pubblico televisivo. Milena Gabbanelli: freelance da sempre, ha cominciato a collaborare con le tre reti Rai nel 1982 con programmi di attualità, poi passata al reportage per la testata "Speciali Mixer".

È l'unica giornalista italiana a mettere piede sull'isola dove vivono i discendenti degli ammutinati del Bounty (Figli del Bounty - Mixer - 1990). Sempre per Mixer è inviata di guerra (Ex Jugoslavia, Cambogia, Vietnam, Birmania, Sudafrica, Territori Occupati, Nagorno Kharabah, Mozambico, Somalia, Cecenia).

Nel 1991, introduce in Italia il videogiornalismo: abbandona la troupe e inizia a lavorare da sola con la sua videocamera. Teorizza il metodo e lo insegna nelle scuole di giornalismo. Nel 1994 Giovanni Minoli le propone di occuparsi di un programma sperimentale che proponga i servizi realizzati dai neo-videogiornalisti. "Professione Reporter" è stata una vera e propria scuola, un programma di rottura con gli schemi e i metodi tradizionali. Nel 1997 è lei a proporre "Report": inchiesta vecchio stile che attraverso l'uso di nuovi mezzi abbatte i costi, e permette agli autori di dedicare più tempo all'inchiesta.

Oggi Report, è considerato da pubblico e critica il miglior programma di giornalismo investigativo.

La Giuria della Fondazione ha ritenuto, con giudizio unanime, di dover premiare, per la quarta edizione del

La manifestazione sarà allietata anche da interventi musicali del M° Alessandro Dei. Nelle precedenti edizioni sono stati insigniti del premio Ilaria Borletti Buitoni, già Presidente del FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano), il prof. Salvatore Settis e Massimo Cacciari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Arezzo e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca