Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:MONTEPULCIANO18°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Francia, Macron colpito da un uovo a Lione: contestatore centra il presidente

Attualità mercoledì 01 marzo 2017 ore 18:10

‘No al servizio bus turistici nel centro storico’

Foto di: immagine di repertorio

Insieme per Cambiare, e l’opposizione nel consiglio comunale di Montepulciano, esprime la sua posizione sul servizio di bus turistici nel centro



MONTEPULCIANO — Durante l’ultimo consiglio comunale la giunta ha messo all’ordine del giorno una delibera con la quale si concede gratuitamente ad un imprenditore di un’altra regione di effettuare un servizio di bus turistici attraverso tutto il centro storico di Montepulciano.

“Nel progetto che la maggioranza PD/PSI ha imposto al Consiglio Comunale prevede l’utilizzo di autobus da 15-17 posti (6 metri di lunghezza x 1,50 di larghezza) che effettueranno il “servizio” di bus con guida turistica preregistrata in 6 lingue attraverso tutto il centro storico, fino a Piazza Grande e San Biagio. Nel progetto approvato dal Consiglio Comunale il servizio avrà una frequenza ogni 5-10 minuti nei periodi di alto afflusso turistico, e di almeno ogni 40 in quelli di bassa stagione” – spiega Giorgio Masina capogruppo “Insieme per Cambiare” Montepulciano

Che poi esprime perplessità “sul fatto che questi autobus attraverseranno tutto il Corso, compresa la zona pedonale, Piazza Grande, normalmente soggetta a fortissime limitazioni di traffico, nonché viuzze medievali e strette come l’Arco del Paolino via del Macellino, Porta di Gozzano e via di Borgo Buio”.

“Questo renderà molto disagevole il passeggio dei pedoni, che in alta stagione ogni pochi minuti dovranno attaccarsi ai muri come sardine per far passare i turisti paganti. Non crediamo che questo favorirà in alcun modo il commercio nel centro. Né farà piacere ai residenti che per favorire un po’ di turisti mordi e fuggi dovranno sopportare ancora più traffico nel centro, ormai ridotto a Luna Park ad uso e consumo dei turisti. La maggioranza ha persino spudoratamente tentato di vendere questa operazione come una “sperimentazione”, ma le sperimentazioni sono per un periodo limitato, mentre l’autorizzazione in questo caso è valida per ben quattro anni!” – dice Masina.

Poi l’opposizione commenta la scelta del privato che dovrebbe svolgere il servizio: “Perché è stato scelto questo imprenditore? E se altri soggetti chiederanno la medesima autorizzazione, con che diritto il Comune di Montepulciano potrà negarla? Affermare che si è operato con sconsiderata leggerezza in questo caso pare proprio il minimo, soprattutto se si pensa che – come dichiarato dal Sindaco – questo progetto gira da ben due anni sui tavoli della maggioranza e ci sarebbe stato tutto il tempo di approfondirlo nelle sedi opportune, cioè nelle Commissioni consiliari. Ad esempio non si è valutato l’impatto sulle lastre in pietra serena e sui monumenti di questo continuo traffico di bus. Né si è pensato che in determinati periodi – ad esempio mercatini di Natale, Settimana degli Eventi, alta stagione estiva, ponti di primavera – è semplicemente impensabile far passare un autobus attraverso la folla di persone che riempie il Corso”.

Masina continua: “Neppure si è riflettuto sul fatto che anche in tante città si criticano questi giri in autobus perché incentivano un certo turismo “mordi e fuggi”, che invece noi vogliamo scoraggiare, perché consuma la città lasciando poco o niente. E che fine fa in questo modo la zona pedonale? Queste nostre domande non hanno trovato risposte nel Consiglio Comunale”.

“Inoltre il nostro Gruppo, appoggiato anche dalle altre opposizioni, fin dallo scorso settembre ha richiesto un Consiglio Comunale aperto sul centro storico, che viste le problematiche aperte (spopolamento, traffico, parcheggio, servizi, iniziative culturali, tipo di sviluppo sia turistico che non) sarebbe quanto mai opportuno. Invece da un lato è stata negata una richiesta di discussione, e dall’altro assistiamo ad inaccettabili iniziative unilaterali” – conclude Giorgio Masina capogruppo “Insieme per Cambiare” Montepulciano

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prossima seduta dell'assise cittadina giovedì 30 settembre con dieci punti all'ordine del giorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Elezioni

Attualità