Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:19 METEO:MONTEPULCIANO15°33°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ardea, la madre del killer Pignani: «Come si può arrivare a tanta ferocia? Il gesto di mio figlio non può essere giustificato»

Attualità giovedì 06 maggio 2021 ore 13:00

Libri antichi, la realtà attuale e gli sviluppi

Un’intera giornata dedicata ad incontri e conferenze di argomento bibliografico. E' in programa sabato prossimo



MONTEPULCIANO — Da quando, nel XV secolo, le tecniche di stampa arrivarono sul suo territorio, la Toscana è sempre stata un formidabile crocevia di circolazione, commercio e conservazione di libri antichi. Bastino a testimoniarlo le circa 600 biblioteche, tra pubbliche, accademiche, universitarie, ecclesiastiche e scolastiche, che si trovano in regione e che rappresentano il 10% del panorama nazionale.

Ma, nonostante questa realtà, gli specialisti osservano che gli studi su questo importante segmento culturale sono andati progressivamente scemando. Anche con lo scopo di rivitalizzare l’attività di ricerca (ma non solo), nasce il progetto “Toscana, terra di libri antichi” che sarà presentato a Montepulciano sabato 8 maggio alle 11, presso la Canonica del Tempio di San Biagio, per un limitato numero di persone presenti ed in diretta streaming sulla pagina Facebook della Società Bibliografica Toscana.

Il progetto si pone un duplice obiettivo: fotografare la situazione oggi esistente nel mondo del collezionismo e del commercio dl libro d’antiquariato in Toscana, con evidenti implicazioni anche economiche, ed offrire una sintesi del complesso fenomeno della circolazione libraria negli ultimi due secoli sul territorio regionale, con l’obiettivo di coprire le lacune ancora esistenti nella ricerca storica.

L’iniziativa è della Società Bibliografica Toscana insieme all’Istituto per la valorizzazione delle Abbazie storiche della Toscana, associazioni entrambe aventi sede a Montepulciano, e coinvolge numerosi partner tra cui la Rotary International Fellowship of old and rare books and prints, di Firenze e il Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca dell’Università Cattolica di Milano.

Il piano che sarà presentato ha una durata triennale e prevede un ricco filone divulgativo, già avviato ma poi sospeso per l’emergenza sanitaria, articolato su incontri tematici di argomento bibliografico, che toccheranno tanto i luoghi canonici della cultura libraria toscana che le sedi inconsuete ma legate a raccolte di opere a stampa.

Particolarmente nutrito e qualificato il parterre dei relatori che prevede, tra gli altri, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e il sindaco di Montepulciano, Michele Angiolini. 

La presentazione fa parte della più ampia giornata “ben venga maggio, il libro e ‘l gonfalon selvaggio”, ugualmente organizzata dalla Società Bibliografica Toscana e da altri soggetti tra cui il Comune di Montepulciano, in cui, fino al pomeriggio di sabato, si susseguiranno incontri e presentazioni sempre di tema librario.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La nuova dislocazione dei banchi consentirà ai ristoranti di poter utilizzare gli spazi esterni. Obiettivo: il rilancio di tutte le attività
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità