Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:MONTEPULCIANO16°30°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità martedì 26 gennaio 2016 ore 18:30

Per non dimenticare la Shoah

Foto di: Immagine di repertorio

Montepulciano celebra il Giorno della Memoria con un’iniziativa per le scuole, mentre alla Biblioteca esposizione di libri e documenti



MONTEPULCIANO — Il 27 gennaio è ricordato per dell’abbattimento del cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, per commemorare la ricorrenza è stata istituita la Giornata della Memoria e il Comune di Montepulciano partecipa con due iniziative, una rivolta direttamente a tutte le scuole, dalle elementari alle superiori, e la seconda che coinvolge la popolazione giovanile ma è aperta anche agli adulti.

La proposta di carattere più didattico prevede per la giornata di mercoledì 27 gennaio la scrittura di un testo sul Giorno della Memoria. Il progetto è diversamente articolato in base all’età ed al livello di preparazione degli studenti. Dunque, per i bambini delle elementari, gli insegnanti punteranno sulla suggestione del racconto mentre ai ragazzi delle superiori sarà chiesto di scrivere un tema, un saggio breve o il commento ad un brano letterario. I diversi elaborati saranno il frutto di un lavoro di preparazione svolto dai docenti ai quali sarà poi chiesto di selezionare i vari lavori fino ad individuare, nell’ambito di una commissione composta dei dirigenti scolastici, i tre migliori testi per ogni ordine di scuola.

Alla primaria ed alla secondario di primo grado l’Amministrazione Comunale assegnerà delle borse di studio mentre per i tre migliori della secondaria di secondo grado il premio consisterà in un viaggio appositamente organizzato ad Auschwitz che si svolgerà nella primavera 2016.

“Il progetto – spiega il sindaco Andrea Rossi – è partito dalla constatazione che ci sono ormai pochi testimoni che possano raccontarci il periodo della seconda guerra mondiale e degli orrori che l’hanno caratterizzata e che potrebbero quindi far comprendere la storia trascorsa – e questo periodo tragico in particolare – in modo più coinvolgente”.

“Allora – prosegue l’Assessore all’Istruzione Francesca Profili – ad una celebrazione ufficiale a cui assistere da semplici spettatori abbiamo preferito un coinvolgimento attivo, che stimoli la riflessione degli studenti su questo periodo storico”.

La seconda iniziativa è organizzata dalla Biblioteca – Archivio Storico “Piero Calamandrei” e prevede l’allestimento di cinque teche, poste lungo lo scalone della sede di Palazzo Sisti, in cui sono esposti (fino al 13 febbraio) libri sull’Olocausto e testi relativi alla presenza ebraica a Montepulciano, tra il 14° ed il 15° secolo. Inoltre, in accordo con l’Associazione Amica Donna, in una data da definire tra il 6 ed il 13 febbraio, si terrà un incontro aperto al pubblico di commento, con letture, del libro di Sarah Helm “Il cielo sopra l’inferno” che narra le vicende del campo di concentramento nazista di Ravensburk.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si chiamava Paolo Gerli. L'incidente sulla Sp 31. Nell'impatto il centauro è finito nella scarpata, recuperato dai vigili del fuoco nella macchia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca