Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO13°24°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità venerdì 12 marzo 2021 ore 10:35

"Amici per sempre", di nome e di fatto

La cassa mutua compie 10 anni. Banca Valdichiana traccia un bilancio dell'attività, tra 1900 soci e 4300 rimborsi effettuati. Ma non solo



MONTEPULCIANO — Dieci anni fa, l’8 marzo 2011 veniva istituita la società di mutuo soccorso, oggi cassa mutua, "Amici per sempre", una realtà fortemente voluta da Banca Valdichiana che ne fu Socio sostenitore. Oggi, a dieci anni di distanza, se ne sottolineano con soddisfazione gli importanti risultati raggiunti.

La cassa mutua conta infatti oltre 1900 soci ed ha sottoscritto quasi 450 convenzioni con medici e centri diagnostici nel territorio di competenza, ovvero nelle province di Siena, Arezzo e Perugia. Le convenzioni danno diritto ai soci a rimborsi sulle spese sostenute per visite o esami medici e in totale, nei 10 anni, Amici per sempre ha effettuato 4.300 rimborsi, per un totale di 236.000 euro rimborsati, con una media di 55 euro a rimborso. Un importante aiuto per i Soci nel momento del bisogno legato a problemi di salute, a cui si sono aggiunti sconti, diarie e anche la possibilità di avere appuntamenti in tempi più rapidi. Un supporto in termini di sanità integrativa, che è diventato più che mai importante in questa fase di pandemia, in cui il Sistema sanitario nazionale ha dovuto concentrare le proprie risorse principalmente sulle problematiche legate alla gestione del Covid.

“L’istituzione di Amici per sempre nel 2011 – sottolinea il presidente di Banca Valdichiana, Fabio Tamagnini – fu frutto di un’intuizione dell’allora CdA, di cui peraltro facevo già parte come consigliere, della percezione della necessità di essere vicini ai nostri soci non solo da un punto di vista economico ma anche nel momento del bisogno, in particolare nell’ambito della tutela della salute e del sostegno alla famiglia, coerentemente con i valori fondanti della nostra BCC. Da qui nacque l’idea di una società di mutuo soccorso multisettoriale che ha operato veramente bene e sta mostrando la sua importanza anche in questa fase di grande difficoltà del SSN legata ad un anno di pandemia”.

“Siamo stati dei precursori – aggiunge Alberto Ravazzi, presidente di Amici per sempre. – La nostra è stata infatti una delle prime casse mutua ad essere istituita ma negli ultimi anni ne è stata riconosciuta a tal punto la bontà che nel 2020 ha preso il via in Toscana il progetto ‘Una banca, una mutua’, che si propone di affiancare a ciascuna delle BCC toscane una cassa mutua. Questa è stata veramente una soddisfazione, perché essere stati presi come caso-pilota, insieme alle tre mutue esistenti in Toscana, in questo importante progetto è stata la prova di aver bene operato e soprattutto della validità dell’iniziativa originale. Ad oggi, il Sistema sanitario nazionale fatica a far fronte a tutte le necessità dei cittadini e a garantire tempi certi. E’ quindi fondamentale una sanità integrativa, soprattutto quest’anno, mentre ancora in piena emergenza covid 19, il SSN si trova in difficoltà e Amici per sempre, a 10 anni dalla sua nascita, mostra tutta la sua importanza”.

“La cassa mutua di Banca Valdichiana in questi dieci anni non ha però solo erogato rimborsi o contributi, – aggiunge Alberto Terrosi, segretario di Amici per sempre – ma ha fornito anche sussidi a sostegno delle famiglie per la nascita dei figli piuttosto che per l’acquisto di libri per il loro percorso di studio o di materiale per le attività sportive. Ha realizzato inoltre iniziative in ambito culturale e del tempo libero, quali corsi di lingua inglese e informatica, gite sociali ed eventi in collaborazione con associazioni locali”.

“Il fiore all’occhiello dell’attività di Amici per sempre in questi dieci anni però – conclude il presidente Ravazzi – è stata sicuramente l’attività divulgativa in ambito della salute e della prevenzione, svolta grazie alla collaborazione assolutamente volontaria dei medici del Comitato scientifico, Mario Aimi, Mauro Antimi e Giorgio Ciacci che ringraziamo vivamente perchè hanno consentito l’organizzazione di convegni e trasmissioni tv su molti temi, quali l’alimentazione, la prevenzione dei tumori, le cellule staminali e altro, con la partecipazione di illustri professori tra cui Pierluigi Rossi e Giuliano Cerulli. Sono inoltre stati pubblicati alcuni volumi quali: ‘La salute nel piatto’, ‘Buono come a mensa’ e ‘Occhio a quel neo che cresce’. Il comitato scientifico è stato il fulcro dell'attività di promozione della cultura della prevenzione che è stato il tema dominante con cui la mutua Amici per sempre ha cercato di essere vicina ai propri soci e ai clienti di tutta la Banca Valdichiana che ne è socia sostenitrice”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Venerdì l'ultimo gradino della competizione nazionale a Firenze. Complimenti e in bocca al lupo dall'assessore Cappelletti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità