Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:40 METEO:MONTEPULCIANO15°33°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ardea, la madre del killer Pignani: «Come si può arrivare a tanta ferocia? Il gesto di mio figlio non può essere giustificato»

Attualità giovedì 29 aprile 2021 ore 12:39

Concorso cinematografico con il Premio Apoxiomeno

Corti, medi, lungometraggi e film di animazione: fino al 19 luglio prossimo sarà possibile iscriversi alla prima edizione



MONTE SAN SAVINO — Il 25° Premio Apoxiomeno, il primo e unico riconoscimento dato a sportivi e protagonisti del mondo della cultura e dello spettacolo che hanno esaltato nella loro narrazione il valore delle Forze dell’Ordine, diventa un festival e lancia la prima edizione del Concorso Cinematografico aperto a tutti

Fino al 15 luglio prossimo le iscrizioni saranno aperte (su www.internationalpoliceawardartsfestival.it e sul www.filmfreeway.com) a tutti i corti, medi, lungometraggi, serie tv e film di animazione dedicati all’attività di uomini e donne in divisa e alle tematiche sociali ad essa legate, che contribuiscono a rafforzare e cristallizzare il sentimento di fiducia e vicinanza che ne caratterizza il rapporto col cittadino. 

Nella serata finale della prima edizione dell’International Police Award Arts Festival, in programma nello storico borgo toscano di Monte San Savino dal 9 al 19 settembre, saranno annunciati e premiati tutti i vincitori.

Il Premio Apoxiomeno da 25 anni rappresenta il più ambito riconoscimento per le pellicole italiane ed internazionali dato a chi, con la sua opera, ha valorizzato il lavoro delle Forze dell’Ordine nella loro attività di tutela della sicurezza del cittadino. Da quest’anno il Premio diventa anche un Festival, l’International Police Award Arts e inaugura il Concorso Cinematografico aperto a tutti: saranno ammesse tutte le pellicole realizzate tra il 1° gennaio 2020 e il 30 giugno 2021 dedicate all’attività delle Forze dell’Ordine o alle tematiche sociali ad esse legate. Diventano quindi due i filoni del Premio: la categoria big, con gli attori, registi e film già noti, tra i protagonisti dell’ultimo anno selezionati dalla Commissione, e il Concorso Ufficiale con le opere iscritte.

Tra tutte quelle pervenute entro il 15 luglio, saranno 20 le pellicole selezionate come finaliste del Concorso, che saranno proiettate durante le serate del Festival. Il pubblico e la Giuria speciale, formata da attori, registi, giornalisti, produttori e sceneggiatori, decreteranno i vincitori della prima edizione. Le vincitrici di ogni categoria si aggiudicheranno la prestigiosa statuetta d’argento, miniatura della statua di Lisippo, realizzata dallo scultore Carlo Badii, negli anni diventata in tutto il mondo un simbolo di promozione e diffusione della cultura di integrità e senso del dovere, di valore morale e impegno sociale. 

 Oltre ai film in Selezione Ufficiale, sono previste anteprime di opere fuori concorso, riedizione di classici oltre ad una Speciale sezione Ragazzi che prevede il coinvolgimento delle scuole e di tutti i ragazzi di Monte San Savino e dei comuni limitrofi.

Nato nel 1996 da un’idea di Orazio Anania, Colonnello dei Carabinieri e presidente della Delegazione Toscana dell’IPA, il Premio Internazionale Apoxiomeno è l’unico riconoscimento nel mondo dato a chi, con la sua opera, ha valorizzato il lavoro delle Forze dell’Ordine, nella loro attività di tutela della sicurezza del cittadino. Tante le star nazionali e internazionali che negli anni sono salite sul palco per ritirare la prestigiosa statuetta d’argento, tra queste Colin Firth, Matt Dillon, Hellen Mirren, Ennio Morricone, Robert Moresco, Nikita Sergeevič Michalkow, Abel Ferrara, Massimo Ranieri, Andrea Camilleri, Gina Lollobrigida. 

Il Premio è dedicato alle arti performative in tutte le sue varie eccezioni: dal poliziottesco italiano al poliziesco americano, dal giallo principe della letteratura all’iconografia artistica, dall’immagine fotografica alla rievocazione musicale, e altro ancora. Non un premio a opere che raccontano anonime divise, ma a rappresentazioni di individui con la propria umanità, fatta di virtù ma anche di debolezze, che incarnano i valori più intrinsechi di legalità, dovere, obbedienza e difesa della sicurezza della comunità.

Il Festival, che prende il via per la prima volta quest’anno, sarà un contenitore culturale con un programma vario e intenso: dibattiti, performance artistiche, proiezioni cinematografiche, mostre collettive e incontri con gli autori. A chiudere la manifestazione l’attesa assegnazione del 25° Premio Internazionale Apoxiomeno con ospiti d’eccezione, italiani ed internazionali.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La nuova dislocazione dei banchi consentirà ai ristoranti di poter utilizzare gli spazi esterni. Obiettivo: il rilancio di tutte le attività
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità