Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:51 METEO:MONTEPULCIANO17°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fiorello corre tra le poltrone: la platea è vuota

Attualità domenica 19 febbraio 2017 ore 11:12

Brunello 2016 da cinque stelle

Foto di: pagina facebook Consorzio Brunello Montalcino

La Guida Rossa Michelin firma la piastrella celebrativa della vendemmia 2016 alla quale gli esperti incaricati hanno assegnato le cinque stelle



MONTALCIANO — Cinque stelle alla vendemmia 2016 del Brunello, anche se i produttori sono stati messi a dura prova da una stagione molto irregolare. L'assegnazione ad opera di una giuria di esperti incaricata della valutazione conferma il risultato della vendemmia 2015, a cui furono assegnate sempre 5 stelle. 

"Siamo soddisfatti del risultato ottenuto e lo dobbiamo senza dubbio al saper fare dei nostri produttori - commenta il presidente del Consorzio Patrizio Cencioni evidenziando come "dopo una primavera piovosa, l'autunno è stato caratterizzato da molto caldo di giorno e fresco di notte, un'escursione che ha reso le uve particolarmente ricche di acidità, colore e profumi". 

"Ci aspettiamo grandi cose da quest''annata" conclude Cencioni. Intanto a firmare la piastrella celebrativa della vendemmia 2016 è stata la Guida Rossa Michelin. Un design semplice ed efficace scelto dalla “Rossa” a sottolineare che l’importanza del messaggio sta nella condivisione di valori comuni. Come per le passate edizioni di Benvenuto Brunello, infatti, la firma della “piastrella”, al di là dell’aspetto estetico, ha un significato simbolico più profondo. Nel caso di Michelin è appunto l’incontro tra due realtà che hanno come valore fondante l’eccellenza.

Novità anche per il Premio Leccio d’Oro che ha l’obiettivo di selezionare e premiare il Ristorante e l’Enoteca, nelle due categorie “Italia” ed “Estero”, con la miglior carta o lista dei vini o comunque con una gamma ampia, ricercata e rappresentativa del Brunello e dei vini di Montalcino. Per questa edizione infatti è stata allargata la giuria ed accorpate in una sola le categorie Ristorante ed Osteria, prima separate. I premi 2017 sono andati ai ristoranti Del Cambio di Torino ed Era Ora di Copenhagen. Per le enoteche invece il riconoscimento è andato a N’ Ombra de Vin di Milano e ad A. Litteri di Washington DC.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità