Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:MONTEPULCIANO16°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 16 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, incidente tra filobus 90 e un'auto: almeno dieci passeggeri contusi

Attualità sabato 05 giugno 2021 ore 14:45

Frecciarossa, di nuovo tappa a Chiusi-Chianciano

Il sindaco Bettollini dà la notizia su Facebook. Per il terzo anno, Trenitalia ha inserito questo territorio nell'orario estivo



CHIUSI — Per il terzo anno consecutivo, il Frecciarossa torna a fermarsi a Chiusi. Ne ha dato notizia il sindaco Juri Bettollini: "La Stazione di Chiusi-Chianciano Terme per il terzo anno consecutivo è stata scelta come una delle fermate del treno Alta Velocità Frecciarossa 1000 nell’orario estivo e turistico di Trenitalia". 

Il treno tornerà a fermare nella Stazione di Chiusi da domenica 13 giugno alle 8 la mattina e alle 21,11 la sera. L’itinerario completo è stato confermato sulla linea che ormai è diventata uno standard per la stazione di Chiusi-Chianciano Terme ovvero la Milano/Salerno con partenza da Milano alle 5 per poi proseguire a Reggio Emilia alle 5,43, Bologna alle 6,09, Firenze Santa Maria Novella alle 6.49, Arezzo alle 7.34, Chiusi alle 8 (e partenza alle 8,02), Roma Tiburtina alle 8.54, Roma Termini alle 9,04, Napoli Centrale alle 10,28 e Salerno alle 11,27. 

Al ritorno, invece, la partenza da Salerno è prevista alle 17,50 per poi proseguire con Napoli alle 18,40, Napoli Afragola alle 18,56, Roma Termini alle 20,10, Roma Tiburtina alle 20,20, Chiusi alle 21,11 (e ripartenza alle 21,13), Firenze alle 22,03, Bologna Centrale alle 22.46, Reggio Emilia alle 23,15, Milano Rogoredo 23,54 e infine a Milano Centrale alle 00,05. I biglietti sono già acquistabili direttamente sul sito internet www.trenitalia.com

"Siamo veramente orgogliosi di continuare a rappresentare uno snodo centrale per la viabilità su ferro nonostante il difficile periodo, dovuto al virus, che ha costretto Trenitalia a rivedere inevitabilmente i propri piani - conclude Bettollini -  La conferma del Treno Alta Velocità rappresenta la prova del grande lavoro che tutto il territorio della Provincia di Siena e del Trasimeno in Umbria hanno costruito in sinergia affinchè questo risultato fosse possibile. Per questo non possiamo che ringraziare tutte le amministrazioni comunali che hanno creduto in questo progetto, l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, l’amministratore delegato di Trenitalia, il presidente della Regione Toscana per l’enorme vicinanza e collaborazione per mantenere attivo il servizio AV su Chiusi e con lui l’assessore regionale ai Trasporti. Per il terzo anno consecutivo il Treno Alta Velocità ci permetterà di incrementare l’appeal turistico di un territorio che come sappiamo rappresenta un sogno di vacanza e bellezza in tutto il mondo"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il fatto è accaduto a Camucia. Sei le dosi somministrate per errore durante le sessione pomeridiana. La Asl ha già contattato le persone interessate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità