comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:57 METEO:MONTEPULCIANO9°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Attualità sabato 31 ottobre 2020 ore 10:25

​Frazioni, strada senza asfalto da 37 anni

Il sindaco Meoni ha varato un piano di manutenzione e riqualificazione di borghi. “Non si vive solo di grandi opere”



CORTONA — Chilometri e chilometri di territorio, decine e decine di frazioni distese ai piedi della valle e arrampicate in cima alla montagna cortonese. Frazioni, piccoli borghi di una bellezza unica eppure fragili come manifatture di cristallo. Non sarà un’azione degna degli “effetti speciali” di una città o di una metropoli, ma è ciò che serve nel quotidiano a migliorare la qualità della vita delle persone. Ed è il target su cui Luciano Meoni ha impostato il programma di governo. Sindaco al primo mandato ma per lunghissimi anni all’opposizione in Consiglio comunale, ha dedicato una parte della progettualità e delle risorse di bilancio a capitolo Manutenzione. 

Così, si è studiato la mappa del territorio e insieme ai tecnici degli uffici comunali ha varato un piano di intervento per sistemare strade rimaste come la prima volta che sono state costruite. Un caso su tutti, tanto per rendere l’idea: “A Tecognano erano ben trentasette anni che non veniva rifatto l’asfalto”, spiega il sindaco Meoni che segue direttamente i lavori “armato” di pettorina catarifrangente. In realtà, è un modo “per stare tra la gente, ascoltare le loro istanze e darsi da fare per aiutare a risolvere le problematiche. La gente è contenta quando vede che una strada viene rifatta e si può percorrere senza fare slalom tra buche e pezzi di asfalto saltati. 

"Nella frazione di Cignano stiamo mettendo in sicurezza l’incrocio e provveduto all’asfaltatura della strada, oltre all’istallazione della nuova segnaletica”, spiega Meoni.

Il suo motto è: “Non si vive solo di grandi opere ma anche di piccola manutenzione che, se fatta bene, è fondamentale per evitare danni gravi e mi riferisco alla sicurezza stradale ma anche alla prevenzione rispetto alle calamità naturali”.

Meoni ha tagliato da poco il traguardo dei dodici mesi con la fascia tricolore e la migliore sintesi del suo bilancio sta in una frase: “Da quando sono stato eletto, ogni giorno che vivo qua dentro è una soddisfazione perché c’è sempre da imparare cose nuove, scoprire ogni angolo del territorio, capire le necessità della gente e darsi da fare per tradurle in fatti, cioè benessere per la comunità”. 

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

CORONAVIRUS