Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:05 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, il punto del distacco ripreso da vicinissimo

Attualità venerdì 02 ottobre 2015 ore 17:34

Fay aux Loges dedica il centro al borgo toscano

La targa è stata scoperta dal sindaco Fabbrizzi, dai membri del comitato del gemellaggio e da alcuni abitanti del borgo in visita nella città francese



RADICOFANI — L’incantevole spazio verde situato nel centro della città di Fay aux Loges (Francia) è stato ribattezzato "Giardino Radicofani", segno tangibile di un gemellaggio riuscito che sta dando buoni frutti.

La cerimonia ha avuto inizio con una parata, accompagnata dalle marce eseguite dalla banda musicale del luogo, che ha percorso le vie del paese fino ad arrivare al giardino. L’area ancora in fiore, è circondata da quattro mura e da una piccola costruzione in pietra, che richiama, non a caso, lo stile rustico dei casolari della Val d’Orcia. Ha seguito il discorso in italiano del sindaco francese Frédéric Mura a nome di tutta l’amministrazione e degli abitanti di Fay aux Loges, presenti alla manifestazione, insieme al presidente del comitato del gemellaggio del posto.

Il rapporto di partnerariato è stato siglato tre anni fa con l’accordo tra gli attuali ex sindaci, Massimo Magrini e la francese Anne Basnier. Il gemellaggio con Fay aux Loges, cittadina francese che si trova nei pressi di Orléans, a poco più di cento chilometri da Parigi e nelle vicinanze della valle (e dei castelli) della Loira, è nata grazie alla volontà di Claude Baudeau, ex vicesindaco con un passato da dirigente di azienda a Milano: grazie a un’amicizia ha scoperto alcuni anni fa la zona sud senese. Da qui l’innamoramento per Radicofani e la richiesta di gemellaggio che ha promosso con determinazione, memore della bellezza del luogo.

Radicofani è un fondamentale punto di riferimento lungo il tracciato dell’antica via Francigena: più che un nuovo gemellaggio con la Francia, si tratta dunque di ripercorrere un antico legame.

Infine, il sindaco Fabbrizzi ha ringraziato gli amici francesi della calorosa ospitalità ricevuta per tre giorni, durante i quali gli italiani hanno soggiornato nei meravigliosi luoghi percorsi dal fiume Loira, concludendo con la promessa di parlare in francese al prossimo incontro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo di una vettura coinvolta ci sarebbe stato anche un bambino. Il sinistro al chilometro 408. Feriti soccorsi dal 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità