Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:MONTEPULCIANO11°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 15 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 04 aprile 2021 ore 15:07

Pasqua al centro vaccinale, il lavoro prosegue

Da oggi a martedì oltre mille persone riceveranno il siero alla palestra della scuola "Berrettini" di Camucia



CORTONA — Una Pasqua diversa ma per certi versi fedele allo spirito di speraaza insito nella celebrazione della Resurrezione.

Da oggi a martedì prossimo oltre mille persone verranno vaccinate presso il centro allestito nella palestra della scuola "Berretttini" di Camucia.

Sono oltre 250 le prenotazioni di oggi, altrettante sono previste per il giorno di Pasquetta, mentre il martedì successivo sarà la giornata record con circa 500 persone prenotate. Un numero che fa comprendere come la soluzione proposta alla Asl dall’amministrazione comunale di Cortona sia stata azzeccata. La normativa prevedeva infatti di arrivare a somministrare 400 dosi giornaliere, ma l’organizzazione del personale e le caratteristiche logistiche della palestra consentono di andare ben oltre e quindi di offrire una risposta ancora più forte nella lotta alla pandemia da Covid19.

Per questa ragione stamani il sindaco di Cortona Luciano Meoni ha voluto incontrare la responsabile della vaccinazione di massa della Asl, Anna Beltrano, presente anche l’assessore alla Sanità, Silvia Spensierati.

"Ho appena vaccinato alcune persone provenienti da Prato - racconta Beltrano - qui si lavora con le condizioni migliori, le persone sono soddisfatte e non ci sono problemi di assembramenti o code, merito anche del corretto comportamento di chi si prenota. Martedì faremo 500 persone, quindi oltre la capienza prevista perché abbiamo avuto modo di aumentare le postazioni".

Soddisfatto e orgoglioso il sindaco di Cortona Luciano Meoni che ha sottolineato come il dialogo tra Istituzioni e Asl stia dando i frutti sperati.

" E' ovvio che non siamo noi da qui che possiamo risolvere il problema dell’arrivo dei vaccini, noi abbiamo fatto il nostro compito, ovvero predisporre una struttura in grado di dare la risposta più forte. Colgo questa occasione per ringraziare tutto il personale sanitario impegnato in questi giorni".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La situazione della vallata è sostanzialmente stabile, con il versante aretino in lieve crescita di casi e quello senese in diminuzione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità