Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO14°22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»

Attualità venerdì 02 dicembre 2016 ore 10:47

Sette chili di cocaina in un casale abbandonato

Due arresti e maxi sequestro di cocaina che messa sul mercato avrebbe potuto fruttare fino a 2milioni di euro alle casse degli spacciatori



CORTONA — Prosegue il lavoro degli uomini della Squadra Mobile a contrasto del narcotraffico nella provincia di Arezzo e questa volta a finire nel mirino due grossi fornitori: uno di 24 e l'altro di 42 entrambi albanesi incensurati e regolarmente soggiornanti.

Alcuni movimenti sospetti di due vetture notati da cittadini nei pressi del cimitero di Creti, nel comune di Cortona, aveva allertato gli operatori di Polizia. Vista l’esperienza i due si muovevano ciascuno con un’auto in maniera tale da rendere particolarmente difficoltoso il pedinamento da parte della polizia.

L’esperienza degli investigatori della narcotici però gli ha permesso di notare che le due autovetture segnalate avessero attenzionato un grosso casolare di campagna, abbandonato e fatiscente, nei pressi del cimitero di Creti. A prima vista l’enorme casolare appariva completamente dismesso, ma in una mangiatoia, coperta da alcuni mattoni, gli operatori hanno rinvenuto una scatola in plastica vuota.

Era evidente che quel grosso contenitore, occultato meticolosamente, fosse stato posizionato lì per custodire qualcosa che ancora non vi era stato riposto. Così, gli operatori hanno iniziato il monitoraggio costante del sito, dove lo scorso 30 novembre 2016, si sono riavvicinate le due vetture con a bordo i sospetti, che questa volta brandivano uno zaino nero tra le mani.

I due uomini, dopo essersi trattenuti all’interno del casolare, sono risaliti sulle loro auto e si sono allontanati. Gli operatori in appostamento sono immediatamente andati a controllare se qualcosa fosse cambiato all’interno del casolare ed hanno rinvenuto, sotto le pietre della mangiatoia, sei panetti da 1150 grammi ciascuno contenenti della polvere bianca compressa.

L’immediato intervento della Polizia Scientifica ha permesso di accertare che era stata appena rinvenuta della cocaina purissima. Così, sequestrato lo stupefacente ed avvisati gli equipaggi impegnati nel pedinamento dei criminali, i due narcotrafficanti sono stati fermati ed arrestati in questa via Buonconte da Montefeltro per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’ingente quantitativo di sostanza, per un valore compreso tra i 300mila euro ed i 600mila euro rivenduto al dettaglio avrebbe potuto fruttare fino a 2milioni di euro alle casse degli spacciatori di piazza aretini. I due albanesi sono stati tradotti in carcere in attesa del giudizio di convalida.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Al secondo turno delle elezioni amministrative il sindaco uscente è stato rieletto con il 60,65% dei voti. Vignini si ferma al 39,35%
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Politica