Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:MONTEPULCIANO9°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 09 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Via d'uscita dalla pandemia è vicina, il Recovery è un'opportunità per le donne»

Attualità sabato 20 febbraio 2021 ore 15:24

I pacchetti turistici viaggiano sul Frecciarossa

Opportunità di comarketing e promozione del territorio grazie alla fermata dell'Alta Velocità a Terontola. E tanti cortonesi plaudono alla novità



CORTONA — Non solo un'opportunità per chi studia o lavora nel Nord Italia. La fermata del Frecciarossa Milano -Torino a Terontola può diventare anche un'occasione per il turismo. La possibilità di arrivare in Valdichiana dalla Lombardia in tre ore apre nuovi scenari. 

"Le previsioni per la stagione estiva 2021 non si discostano da quanto accaduto l'anno scorso – dichiara l'assessore al Turismo, Francesco Attesti – In ogni caso stiamo lavorando ad una strategia dedicata al Nord Italia, ai visitatori provenienti dai centri urbani. La novità del Frecciarossa è particolarmente utile perché possiamo costruirci intorno una serie di pacchetti turistici, va sottolineato che la maggior parte dei visitatori italiani a Cortona proviene da Lombardia, Lazio e Veneto".

Il Comune di Cortona svilupperà una campagna di co-marketing con Trenitalia per prevedere biglietti scontati per gli utenti delle Ferrovie per il Maec e le sue mostre, eventi e manifestazioni, ottenendo visibilità sui canali di comunicazione del gruppo Trenitalia.

Intanto la novità suscita interesse nel mondo della ricettività e degli organizzatori di eventi a Cortona: "Le indicazioni che abbiamo attualmente – spiega Maria Torresi, direttrice dell'Hotel Villa Marsili – sono quelle di un periodo estivo caratterizzato da turismo prettamente italiano. La fermata del Frecciarossa è un'opportunità molto interessante perché ci pone fra le destinazioni di un bacino di utenza che prima era più difficile da raggiungere".

"E' un risultato sorprendente – dichiara Antonio Accordi, di Cortona Catering – pensare di atterrare a Milano e di arrivare in treno fino a Cortona è un risultato unico. Adesso auspico che vengano realizzati tutti i servizi accessori, come i trasporti taxi e ncc, per poter offrire un pacchetto turistico davvero all'altezza".

"Il Frecciarossa è un traguardo – spiega Antonello Malvagia del Preludio – ma ora serve un ritorno alla normalità per far ripartire il settore delle cerimonie e degli eventi". 

"Bene per chi lavora al nord – dichiara Riccardo Bianchi dell'Hotel Farneta – speriamo di poter sfruttare il treno Av anche per attrarre visitatori". 

"E' un'opportunità sia per i produttori come noi, sia per chi fa ristorazione, oggi siamo in rapporto diretto con una realtà come Milano – dichiara Stefano Amerighi, presidente Consorzio Doc Cortona – è un impulso per essere più attrattivi e per la ripartenza".

Con il biglietto Frecciarossa si potrà partecipare a manifestazioni e festival a ingresso ridotto, fra gli eventi che si legheranno al treno Av ci saranno le mostre del Maec, Cortonantiquaria e Cortona on the Move: "Sono stato abituato a vivere il treno come un luogo accogliente dove riflettere, programmare, immaginare gli spostamenti – dichiara il direttore del festival Antonio Carloni – Userò questa novità per lavoro spostandomi da Milano a Cortona in modo migliore, credo che anche il pubblico del nostro festival sarà molto interessato a sfruttare questa possibilità".

Già a primavera si terrà uno dei primi eventi di richiamo, Chianina & Syrah: "Già per San Valentino abbiamo lanciato con la chef umbra Catia Ciofo il pacchetto “Amori di confine”, grazie alla fermata del Frecciarossa a Terontola, sono da oggi più vicine a noi Piemonte e Lombardia, due regioni che, vista la situazione Covid, possano rappresentare il primo mercato potenzialmente sfruttabile per tornare a viaggiare" dichiara l'organizzatore di Terretrusche Vittorio Camorri.

Anche le categorie del commercio guardano con interesse alla novità: "Accogliamo con estremo interesse la novità dell'attivazione di questo nuovo servizio Frecciarossa – dichiarano Lucio Gori di Confesercenti e Carlo Umberto Salvicchi di Confcommercio – Tutto questo può rappresentare uno strumento vincente di promozione territoriale e turistica. Perché questo avvenga, occorre rapidamente agire su due aspetti: investire in un potenziamento dei servizi sia della stazione stessa, che da e per la stazione e proporre ai visitatori del nord soluzioni di soggiorni, pacchetti funzionali alle loro aspettative ed esigenze, in termini di mobilità ed esperienze".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità