Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:23 METEO:MONTEPULCIANO11°19°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista: «Di Maio?Mi dispiace, ma chi è causa del suo mal... Ora si prenda una laurea»

Politica giovedì 08 aprile 2021 ore 09:01

"Cosa sta succedendo all'ospedale della Fratta?"

La Lega chiede chiarimenti a D'Urso in merito ad alcune indiscrezioni sul Pronto Soccorso. E aspetta che sia nominato il direttore di Chirurgia



CORTONA — La Lega per Salvini premier di Arezzo, attraverso il commissario provinciale Matteo Grassi e il commissario della sezione Valdichiana Luca Ghezzi, esprimono stupore e preoccupazione per alcune indiscrezioni trapelate dall’ambiente sanitario aretino.

Secondo quanto emerso, sarebbe allo studio della direzione ASL un progetto per ristrutturare l’organizzazione del pronto soccorso dell’Ospedale della Fratta, almeno nel proseguio dell’emergenza sanitaria in corso. In particolare, sembrerebbe che vi sia l’intenzione di “eliminare” la presenza del medico del pronto soccorso nel turno di notte, affidando le visite al medico in servizio per il 118, lasciando al personale sanitario dei reparti il compito di sopperire alle uscite in emergenza. 

"Se questo scenario trovasse conferma, sarebbe la dimostrazione che, nonostante tutto, la tragedia del Covid non è riuscita a far comprendere i gravi errori commessi dai dirigenti sanitari negli ultimi anni - spiega la Lega - Un’ipotesi tanto più assurda se, oltre alle evidenti ricadute negative sulla tutela della salute dei cittadini, si considera la pressione cui già in questo momento sono esposti i reparti dell’Ospedale della Valdichiana, gravati da numeri di pazienti Covid ancora molto elevati. Non è questo il momento di ridurre l’offerta e la tutela sanitaria nei presidi di vallata - sostengono Grassi e Ghezzi - ma anzi si dovrebbero convogliare risorse e progetti volti all’ampliamento degli spazi e del personale in tutti i presidi attivi sul territorio che, nel corso dell’intero periodo emergenziale, hanno dimostrato la loro essenzialità”.

Si torna a parlare dell’Ospedale della Fratta mentre si è "ancora in attesa di ricevere certezze sulla nomina del primario di chirurgia, elemento indispensabile per dare una concretezza ai recenti impegni di D’Urso. Una nomina che seguirebbe quella recentissima dell’Ospedale di Sansepolcro, la cui mancanza sarebbe davvero inspiegabile. La tutela della salute, impegno fondamentale in ogni tempo e ancor di più in epoca Covid, impone la più stretta vigilanza da parte di tutti i soggetti istituzionali e politici. La Lega proseguirà a monitorare la situazione sanitaria e le iniziative della ASL, in attesa di ricevere dal Dott. D’Urso una auspicata smentita allo scenario descritto" concludono gi esponenti leghisti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Investimento da 15,5 milioni di euro. Verrà realizzato un tracciato alternativo alla Sr. Baccelli "più sicurezza"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cultura

Attualità

Attualità