Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:15 METEO:MONTEPULCIANO17°35°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, la grande festa azzurra alla cerimonia di apertura: il video di Aldo Montano

Attualità sabato 19 giugno 2021 ore 09:33

La Medicina del Territorio post Covid

Un convegno è in programma questa mattina su iniziativa della Interlega Spi Cgil. Come la pandemia ha influito e come ripartire



CIVITELLA — COMUNICATO STAMPA

Nell’incontro organizzato per questa mattina alla Sala del consiglio comunale di Civitella, dalla Interlega Spi Cgil Civitella in Val di Chiana e Monte San Savino sulla “Medicina nel territorio. Prima, durante e post-Covid”, il sindacato intende riportare al centro della discussione e del confronto la questione sulla Medicina Territoriale e non solo, con i sindaci e la Asl Toscana Sud Est mettendo in evidenza quello che è emerso nell’affrontare l’emergenza Covid-19, ritenendo che “ripartire vuol dire fare tesoro delle difficoltà incontrate in questo periodo di pandemia e in maniera sistemica riaffrontare la domiciliarità anche della non autosufficienza con una forte integrazione socio-sanitaria, potenziare la telemedicina e il telemonitoraggio nell’assistenza domiciliare integrata con i medici di famiglia e gli infermieri di comunità”.

Viene affrontata anche la questione relativa agli ospedali di prossimità e del ruolo che gli stessi dovranno avere per consentire la continuità assistenziale tra ospedale-territorio.

Il PNRR, e in particolare le misure 5 e 6, sono una grande e preziosa opportunità per trovare soluzioni con una governance pubblica all’interno dei numerosi progetti che potranno essere avviati o potenziati.

“Il territorio di Civitella – dichiarano il sindaco Ginetta Menchetti e l’assessore alle Politiche sociali e sanitarie Elio Randellini – rappresenta un fiore all’occhiello per i servizi territoriali grazie anche alla presenza della Casa della Salute, che seppur nelle difficoltà dovute al Covid, ha comunque anche in questo periodo rappresentato un presidio insostituibile, è necessario che si continui ad investire nel loro rinnovamento e potenziamento per un servizio territoriale sempre più efficiente e a misura di cittadino”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Iniziativa nell'ambito del cartellone estivo "Notte sensoriali". Questa sera biglietto e fiore nei tavoli dei ristoranti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS