Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:MONTEPULCIANO16°27°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Cultura mercoledì 06 luglio 2016 ore 16:33

Sintattica delle lingue umane, settimana di studi

Giuseppe Samo, assistente scientifico e dottorando all'Università di Ginevra

Dall'11 al 15 luglio si svolgerà a Chiusi e in altre città della provincia di Siena il primo workshop internazionale SynCart From Maps to Principles



CHIUSI — Il workshop farà il punto sugli studi di cartografia sintattica delle lingue umane, con particolare riferimento alle ricerche svolte nell’ambito del progetto SynCart, finanziato dall’European Research Council e basato all’Università di Ginevra con la partnership dell’Università di Siena.

Quattordici relatori, provenienti da prestigiose università americane - Harvard, UCLA, e le Università del Massachusetts e del Connecticut-, ed europee (Amsterdam, Vienna, Londra, Cambridge, oltre a Ginevra e Siena) presenteranno le loro ricerche sulle mappe strutturali che costituiscono il cuore della sintassi delle lingue umane, anche nel loro rapporto con i sistemi di suoni e di significati.

Il workshop si terrà in prestigiosi edifici storici nel Comune della città di Chiusi (Complesso di San Francesco), Siena (Palazzo San Niccolò, Università di Siena), Pienza (Sala conferenze Ex-conservatorio San Carlo Borromeo) e Montepulciano (Sala consiliare del Palazzo Comunale). Al workshop parteciperanno complessivamente 50 persone tra studenti, dottorandi e ricercatori provenienti da varie università del mondo.

"Siamo lieti di ospitare nella nostra città - dichiarano il Sindaco ed il vicesindaco di Chiusi Juri Bettollini e Chiara Lanari - la prima edizione di un interessante workshop di carattere internazionale alla quale, insieme a Giuseppe Samo, stiamo lavorando da un pò. Come amministrazione auguriamo a tutti i partecipanti un buon lavoro e un buon soggiorno nella nostra città e nel territorio e speriamo che questa collaborazione, frutto di sinergie anche con istituzioni nazionali, internazionali ed associazioni, possa ripetersi anche in futuro".

"Ringrazio le amministrazioni Comunali e tutti gli attori che hanno permesso di portare il convegno scientifico in una zona ricca di arte e cultura come quella della città di Chiusi e del territorio dei Comuni di Montepulciano e Pienza. Abbiamo lavorato da due anni a questa parte in sinergia con le amministrazioni comunali, con l'Università degli studi di Siena, oltre che con la Fondazione Musei Senesi e con le associazioni di Chiusi e del territorio oltre a soggetti privati ed altri enti, e ci auguriamo che l'accoglienza che riceveranno e la disponibilità dei docenti possano essere veicolo di sempre maggiore attenzione verso i nostri territori ma anche oggetto di studio e di riflessione, per questo sono onorato di rappresentare il dipartimento di linguistica di Ginevra e da cittadino di Chiusi ancora più felice di aver potuto organizzare questa bella iniziativa" dichiara Giuseppe Samo, assistente scientifico e dottorando all'Università di Ginevra.

Alla conferenza stampa, in cui anche l'assessore al Sistema Montepulciano, Franco Rossi, ha ricordato l'importanza di lavorare in sinergia per progetti di questo tipo e la totale disponibilità a collaborare per un'accoglienza sempre maggiore, i professori che non hanno potuto partecipare a Chiusi hanno inviato le loro note in merito all'iniziativa. In particolare il professore Luigi Rizzi, direttore del progetto SynCart, ha sottolineato l’importanza di procedere nella mappatura delle strutture sintattiche, uno studio teorico e comparativo destinato a migliorare la nostra comprensione del linguaggio umano, e potenzialmente ricco di ricadute anche sul piano applicativo, dall’insegnamento delle lingue allo studio delle patologie del linguaggio.

La professoressa Adriana Belletti, responsabile della partnership nel progetto del Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive dell’Università di Siena, ha espresso soddisfazione per il fatto che l’Università di Siena sia parte integrante di un progetto di così ampio respiro internazionale.

Gli organizzatori hanno dunque espresso la loro gratitudine alle autorità e agli attori locali per aver permesso la realizzazione di un evento di alta levatura scientifica, offrendo al tempo stesso ai partecipanti internazionali l'opportunità di scoprire un territorio ricco di storia e arte.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto questa mattina intorno alle 11 a Foiano della Chiana. Ferita anche una donna di 40 che che viaggiava con il centauro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca