Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:05 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, il punto del distacco ripreso da vicinissimo

Attualità martedì 25 ottobre 2016 ore 15:30

'Cura del ferro' per le stazioni toscane

Quasi 6 milioni di investimento di Rete Ferroviaria Italiana per lavori di miglioramento e adeguamento nelle stazioni di Chiusi-Chianciano e Pontedera



CHIUSI — "Proseguono i lavori nelle stazioni ferroviarie della Toscana - sottolinea l'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - secondo il percorso concordato dalla Regione con Rfi. Si tratta di un ulteriore passo in avanti nel miglioramento della qualità dei servizi, che si ottiene da un lato rinnovando i treni e dall'altro intervenendo sulla rete e sulle stazioni. Continua dunque la 'cura del ferro' a beneficio dei tanti pendolari che ogni giorno utilizzano il servizio regionale".

A Chiusi-Chianciano Terme l'investimento è di circa 3,5 milioni di euro per quattro ascensori di ultima generazione che sostituiranno le attuali piattaforme elevatrici, garantendo un collegamento più rapido ed efficiente fra i marciapiedi 1, 2, 3 e 4. Contestualmente i marciapiedi saranno innalzati secondo lo standard europeo a quota a 55 cm per un più agevole accesso ai treni da parte dei passeggeri.

Il termine dei lavori è previsto entro il 2017.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo di una vettura coinvolta ci sarebbe stato anche un bambino. Il sinistro al chilometro 408. Feriti soccorsi dal 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità