Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO13°24°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità giovedì 29 aprile 2021 ore 14:15

"Bonus facciate", qui è un'opportunità persa?

A differenza di altre città turistiche, e nello specifico "termali" come Montecatini, a Chianciano tutto è fermo nella riqualificazione degli alberghi



CHIANCIANO — La pandemia continua a far vivere nell’incertezza, ma c'è anche chi cerca di non abbattersi e anzi ricerca, nei provvedimenti anticrisi messi in atto dal governo, nuove opportunità. 

Sono diversi gli albergatori italiani che, in attesa di tempi migliori, hanno approfittato e stanno approfittando dello stop forzato e delle nuove agevolazioni per rifare il look. Stiamo parlando degli incentivi previsti per la riqualificazione delle strutture ricettive (tax credit, bonus facciate, ecobonus, conto termico, nuova Sabatini).

E soprattutto nelle città a vocazione turistica come le località termali, gli imprenditori, spinti dalla loro associazione di categoria economica, sono impegnati in una serie di interventi con l’obiettivo di presentarsi nella forma migliore quando l’emergenza sanitaria sarà (finalmente) finita.

A Montecatini ad esempio, sono molti i titolari delle strutture dell’accoglienza che hanno già scelto di fare importanti lavori negli ultimi mesi e altrettanti ne sono in partenza nelle prossime settimane.

Per fare il punto su tutte le opportunità che si aprono per ristrutturare gli alberghi ai tempi del Covid, Apam Federalberghi di Montecatini ha organizzato un webinar con una diretta Facebook. 

"Montecatini ha bisogno di riqualificare la propria offerta turistica e se questa chiusura forzata si tramuterà in migliorie diffuse, il dramma Covid non diventerà tempo inutilmente perduto" ha sostenuto il rappresentante della categoria.

“L’obiettivo del webinar – ha detto il direttore Federalberghi Montecatini Terme Massimo Giusfredi – è stato quello di presentare la gamma di interventi che è possibile (e auspicabile) fare in questo periodo, grazie alle opportunità offerte dalle vigenti normative, comprese quelle di emergenza: dai crediti d’imposta ai finanziamenti agevolati. Gli alberghi hanno l’occasione di intervenire sia per una riqualificazione strutturale (si pensi al 90 per cento del bonus facciate), sia per migliorare i propri arredi o attrezzature, sia infine per l’efficientamento energetico”.

E l’appello non è caduto nel vuoto. Sono mesi che, anche facendo riferimento ad ulteriori opportunità date da General Contract sul mercato, che si fanno pagare la parte non agevolata in servizi (camere e/o soggiorni), negli alberghi cittadini si vedono impalcature e cantieri aperti e diversi altri interventi sono già stati programmati per le prossime settimane. Anche a Cervia, Federalberghi ha veicolato già a marzo 2020 l'informazione ai propri soci con una circolare che illustra sinteticamente i principali regimi di aiuto e a Riccione sono almeno una dozzina (dati fermi a febbraio 2021) le strutture in ristrutturazione/riqualificazione.

NiiProgetti, l’osservatorio che monitora i progetti edili in corso di realizzazione in Italia, dalla fase di programmazione a quella di esecuzione, nel periodo 2020-2022 sta monitorando quasi 8.000 sviluppi nel settore terziario. Di questi 1.421 sono riconducibili al solo settore turistico alberghiero, con 232 progetti in esecuzione e 472 in progettazione.

Dispiace rilevare che l'unica città a vocazione turistica in controtendenza sia proprio Chianciano Terme, dove sono solamente due gli hotel che ad oggi hanno colto questa opportunità. Viene il dubbio che gli alberghi non abbiano ricevuto l'adeguata informazione su tutte le opportunità dalla loro stessa associazione di categoria. Sarebbe un vero peccato ma soprattutto, visto che non si parla di proroga per il 2022, la perdita di opportunità (forse irripetibile) per il restyling esterno degli hotel e di conseguenza la potenziale perdita di posizioni nel mercato del turismo. 

Simona Buracci
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Venerdì l'ultimo gradino della competizione nazionale a Firenze. Complimenti e in bocca al lupo dall'assessore Cappelletti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità