Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:05 METEO:MONTEPULCIANO7°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, le case in bilico e la distruzione provocata dalla frana: il video dal drone

Attualità venerdì 08 aprile 2016 ore 08:35

Quattro interventi per riqualificare Porta Romana

Riqualificare il quartiere Porta Romana per rendere questa porzione di centro storico tra le più caratteristiche e suggestive di Castiglion Fiorentino



CASTIGLION FIORENTINO — Porta Romana è il cuore pulsante della vita economica, culturale e artigianale dei prossimi anni, una fucina d’idee e di progetti anche grazie alla presenza dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Giovanni da Castiglione”.

Nei giorni scorsi è partito il primo step dell’importante progetto di riqualificazione adottato nel Consiglio Comunale di febbraio e al quale è possibile presentare le osservazioni fino al 28 aprile. Oltre ai progetti già avviati come la richiesta di finanziamento per il recupero dell’antico oratorio di S. Chiara, il progetto denominato “zona 30” su via Trento e la realizzazione della copertura wifi dell’intera area del centro storico, l’Amministrazione Comunale ha individuato 4 aree d’intervento di iniziativa pubblica da realizzare a stralci. Si tratta della riqualificazione del vicolo dei Galli e accesso pedonale da via Trento, della riqualificazione di piazza del Collegio e del Loggiato oltre che dell’accesso di Porta Romana, dell’accesso pedonale dall’ex porta San Giuliano e infine della manutenzione di piazza della Collegiata e del Belvedere Naldi.

“Il Piano di Recupero prevede un intervento condiviso tra pubblico e privato che sarà presentato nel corso di una mostra in programma dal 6 all’8 maggio presso la Chiesa del Collegio. L’obiettivo è quello d’incentivare e consolidare la permanenza della popolazione residente oltre all’apertura di nuove atttività commerciali, artigianali, culturali e turistiche per la valorizzazione di un quartiere del Centro Storico con il riutilizzo di edifici in disuso” - dichiara l’assessore all’Urbanistica Laura Tavanti.

“Il progetto non peserà sulle casse comunali. La realizzazione è stata possibile, infatti, grazie ad un contributo regionale. Prima dell’estate l’Amministrazione Comunale presenterà un regolamento per stabilire le modalità di erogazione di contributi al fine di favorire il nuovo inserimento di attività artigianali, commerciali e socio-culturali. Vogliamo favorire l’incontro tra domanda e offerta” - conclude l’assessore alle attività produttive Devis Milighetti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un sito fake con offerte super convenienti del combustibile ha indotto in inganno una donna di Radicofani. I carabinieri hanno denunciato 2 persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca