Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:29 METEO:MONTEPULCIANO21°33°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 18 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, la ruota panoramica di Piombino in mezzo alla furia del vento: volano via le cabine

Attualità mercoledì 20 aprile 2022 ore 16:15

Il territorio ora ha il defibrillatore numero 22

Donazione all'Avis da parte della famiglia Cipriani in memoria di Bruna Gadani. Gli altri apparecchi nelle zone strategiche e nelle grandi aziende



CASTIGLION FIORENTINO — “Alla memoria di Bruna Gadani, la famiglia Cipriani, i suoi parenti e gli amici di sempre hanno offerto all'Avis di Castiglion Fiorentino un nuovo defibrillatore che è stato posizionato presso la locanda di Gegè a Montecchio. Si può continuare ad aiutare gli altri anche quando non si è più su questa terra, secondo lo spirito che ha sempre contraddistinto questa donna, moglie, madre e nonna difficile da dimenticare”. 

Così il sindaco Mario Agnelli, nei giorni scorsi, durante l’installazione del 22esimo defibrillatore nel territorio castiglionese dedicato, appunto, a Bruna Gadani. 

I defibrillatori sono stati installati sia nei punti strategici del centro storico, come palazzo comunale e le scuole, sia nelle frazioni con impianti sportivi e circoli (Montecchio, La Noceta, Manciano, La Nave) oltre nelle aziende che occupano un gran numero di dipendenti come il Pastificio Fabianelli, la Menci S.p.A ed Itam. 

E per l’Avis di Castiglion Fiorentino si tratta del quarto Dae donato alla comunità. Uno al Pala-Meoni e uno al circolo Acli della Noceta, alla scuola di Santa Cristina, e due, quello alla chiesa del Rivaio e quest’ultimo a Montecchio, acquistati con le donazioni effettuate dai fratelli Fabio e Sauro Cipriani, soci e donatori Avis, in memoria dei propri genitori, Francesco Cipriani e Bruna Gadani. 

“Era tanto che ci pensavamo, è un regalo che abbiamo voluto fare alla comunità acquistando questo strumento” spiegano all’unisono Fabio e Sauro Cipriani. “Soddisfatti per questo nuovo tassello raggiunto che ha ulteriormente arricchito la nostra Pasqua già all’insegna della donazione e dell’altruismo” aggiunge il presidente Avis, Gabriele Giommetti. 

“Non saremo una cittadina cardio-protetta, ma in questi ultimi anni si è diffusa in modo contagioso la voglia di proteggere la comunità” conclude il sindaco Mario Agnelli.

--


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore il numero di guarigioni dichiarate ha superato quello di tamponi infetti emersi. Il punto sui ricoveri. Tutti gli aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità