comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:27 METEO:MONTEPULCIANO11°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Covid a Milano, Gallera: «La situazione migliora, indice Rt a 0,8»

Sport martedì 10 novembre 2020 ore 09:55

​Zona arancione e sport: cosa cambia da domani

Le nuove restrizioni in vigore da mercoledì 11 novembre spiegate dal Centro Sportivo Italiano. Consentita l'attività motoria di base



AREZZO — Dalla giornata di domani, mercoledì 11 novembre, la Toscana diventa ufficialmente “zona arancione”, con tutte le nuove limitazioni che questo comporta. Molto cambia anche per il mondo dello sport, ed il CSI (Centro Sportivo Italiano) coglie l'occasione per spiegare in modo chiaro quali saranno le regole a partire dalla mezzanotte.

Resta consentito svolgere attività sportiva o motoria all'aperto, anche nei parchi pubblici o nelle aree appositamente attrezzate, ma va comunque rispettata la distanza minima di sicurezza di due metri fra le persone. L'unica deroga riguarda l'eventuale necessità di un accompagnatore, ad esempio per minori o per chi non sia totalmente autosufficiente.

Sono invece sospese tutte le competizioni sportive, sia individuali che di squadra. La regola vale sia che le gare si svolgano in luoghi pubblici, che in quelli privati. L'attività agonistica prosegue solo per quegli sport, sia professionistici che dilettantistici, che siano riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, dal Comitato Paralimpico e dalle rispettive federazioni.

Resta sospesa l'attività di paestre, piscine, centri natatori e centri benessere, come anche quella di centri culturali, sociali e ricreativi. Rimane però la possibilità di svolgere la propria attività sportiva e motoria di base all'aperto, in centri e circoli sportivi, pubblici e privati. Fermo restando l'obbligo di rispettare le norme del distanziamento sociale e interpersonale senza creare alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall'Ufficio per lo sport, e su parere della Federazione medico sportiva italiana (FMSI).

Sono infine interrotte anche l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto, nonché tutte le gare, le competizioni e le attività connesse, anche di tipo ludico-amatoriale.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità