comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 13°27° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 19 settembre 2020
corriere tv
«Grazie alle mie due lauree...» Il tenente colonnello che si autoelogia in diretta idolo del web

Attualità sabato 08 agosto 2020 ore 12:06

​Ladri di borse con la tecnica delle chiavi

Sgominata dalla Polizia una banda specializzata in furti nei parcheggi di negozi e supermarket: denunciati tre cittadini stranieri



SANSEPOLCRO — Si erano specializzati in furti su commissione e furti con destrezza. Al punto da aver affinato una tecnica quasi infallibile; quasi perchè i ladri sono stati smascherati dagli uomini del Commissariato di Polizia di Sansepolcro dopo una lunga e meticolosa indagine.

La tecnica era semplice: all'interno della banda ciascuno aveva il proprio compito. I ladri aspettavano la vittima di turno all’esterno di negozi e supermarket; quando saliva a bordo della propria auto, uno della banda si avvicinava alla vettura e lasciava cadere a terra un mazzo di chiavi o una banconota; poi bussava al finestrino del malcapitato dicendo: “Scusi, le sono cadute le chiavi” oppure la banconota, a seconda delle circostanze e delle persone da derubare. 

Quando la persona usciva dalla macchina, lasciando incustodita la borsa o altri oggetti di valore sul sedile lato passeggero, un complice della banda si intrufolava nell’auto prelevando la refurtiva. L'azione era così fulminea che le vittime si rendevano conto del furto solo dopo essere arrivate a casa.

Le indagini della Polizia biturgense, avviate nel febbraio scorso, hanno permesso di identificare e denunciare tre persone. Tutto è partito dalla denuncia di una signora che ha raccontato agli agenti di essere stata derubata delle borsa nei pressi di un supermercato a Sansepolcro.

L'attività investigativa ha consentito agli agenti identificare gli autori: tre persone straniere residenti nel Lazio. Una volta individuata la vettura utilizzata dai tre uomini anche grazie al sistema di videosorveglianza del Comune, gli agenti hanno ricostruito gli spostamenti del veicolo sul territorio nazionale documentando la responsabilità delle stesse persone in altri furti messi a segno anche fuori dalla Toscana. 

Nelle prime fasi di indagine per il furto avvenuto a Sansepolcro, i poliziotti avevano attivato una sorta di inseguimento a distanza della banda che ha permesso di recuperare nel territorio della provincia di Forlì-Cesena parte della refurtiva seguendo il segnale del telefono che si trovava all’interno della borsa rubata alla signora di Sansepolcro e di cui ancora i malviventi non si erano sbarazzati.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni 2020

Elezioni 2020

Attualità