Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:39 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, il punto del distacco ripreso da vicinissimo

Interviste martedì 22 dicembre 2015 ore 14:58

Spit Fix, sfide tra rapper a colpi di freestyler

Spit Fix è il torneo di improvvisazione a colpi di rap tra i freestyler della Valdichiana e dintorni e organizzato dai Toscana Sud



VALDICHIANA — Dopo il successo della prima edizione e delle tappe estive, torna il torneo di improvvisazione a colpi di rap tra i freestyler della Valdichiana e dintorni: Spit Fix winter edition. Lo Spit Fix è organizzato dai Toscana Sud, sette ragazzi accomunati dalla passione per la musica e dell’amore per il territorio in cui vivono, i loro nomi sono Reizon (Edoardo Costa Benevides) di Chiusi, Splash (Enrico Pellegrini), Fedok (Federico Livi), Balda2mc (Andrea Baldaccini) e Volo (Volodimir Verbylo) di Montepulciano, Meta (Marco Mello) e Fake (Simone Falluomini) di Chiancian.

Lo Spit Fix versione invernale si svolge al Legmastersheep Irish Pub di Montepulciano Stazione e sia articola in cinque sfide eliminatorie fino alla grande finale che si svolgerà il 13 Febbraio 2016. Ciascuna serata è eliminatoria e vedrà prevalere un solo freestyler, il quale, oltre a ottenere il pass diretto per la finalissima, vincerà una sessione di registrazione presso l’808 Building di Reizon.

Ho incontrato i Toscana Sud subito dopo la prima serata di Spit Fix e mi raccontato qualche curisiosità del contest, come è nato, come rap, freestyle e hip-hop riescono a convivere con la loro vita privata e infine mi hanno svelato quali sono i loro progetti futuri.

Ciao ragazzi, allora Spit Fix: com'è nato e perché farlo proprio in Valdichiana?

A rispondermi è Enrico Pellegrini in arte Splash: “Spit Fix nasce principalmente per creare alternative alle monotone serate di provincia e proporre qualcosa di diverso al pubblico. Grazie a Spit Fix la Valdichiana sta conoscendo la realtà dell’improvvisazione musicale e ne sta rimanendo colpita e affascinata allo stesso tempo perché è un genere lontano dalle sue corde e che nessuno si sarebbe mai immaginato di poterci entrare in contatto. La vittoria del nostro format sta proprio nell'aver sfidato una regione lontana da determinate logiche forse perché distaccata da grandi centri urbani dove certi appuntamenti sono più frequenti. Volevamo dare a tutti la possibilità di portare il proprio talento su un palco e di riunire intorno al nostro collettivo Toscana sud un maggior numero di persone anche lontano dalla nostra musica. Lo abbiamo fatto con genuinità e naturalezza e questo la gente lo può coglie in tutti i nostri eventi”.

Dunque Spit Fix sta attirando sempre più interesse: come si svolge questa seconda edizione?

Meta, alias Marco Mello mi spiega: “La seconda edizione di Spit Fix nasce da una esperienza estiva estremamente positiva e dopo un numeroso slot di serate singole era arrivato il momento di creare un vero e proprio torneo che decretasse il miglior freestyler. Il contest prevede una serie di 5 eliminatorie dalle quali emergeranno 5 finalisti, questi andranno a sfidarsi nella serata conclusiva di Febbraio insieme al sesto e ultimo finalista selezionato con il voto del pubblico durante le eliminatorie. I partecipanti sono valutati da una giuria che cambia tutte le sere e il più meritevole passa il turno per contendersi i premi più grossi”.

Rap, freestyle, cultura hip-hop: che legami hanno con la vostra vita e con il vostro territorio?

“L'hip hop è parte integrante della nostra vita – mi racconta Balda Andrea Baldaccini – tutto quello che aci ccade intorno ci spinge a sperimentare. Sarebbe sbagliato limitare questa “cultura” al solo contesto musicale perché in ogni aspetto della vita c’è spazio per fare improvvisazione e ognuno, dal cameriere al l’imbianchino, lo può fare. Inoltre l'hip hop, nonostante nasca da un contesto urbano, riesce a parlare una lingua diventata ormai universale e che può essere capita e riproposta da chiunque basta però avere una certa conoscenza della realtà. Come Toscana Sud, grazie alle nostre esperienze, abbiamo sperimentato direttamente come questa “cultura” possa diventare universale e riuscire ad abbracciare luoghi e persone diverse. L'hip hop è dinamico ma non passa mai di moda e ha sempre una gran forza comunicativa”.

Spostiamo l’attenzione dallo Spit Fix e parliamo dei Toscana Sud, quali sono i prossimi progetti musicali?

“Spit fix è solo una delle attività che facciamo con i Toscana sud. La nostra musica e il nostro gruppo sono le priorità e ne è la prova il nuovo disco che con l'intero collettivo abbiamo ufficialmente chiuso. Personalmente, attualmente, sto curando la parte dei videoclip per farlo uscire nel modo più adatto possibile e fare il "botto" e anche perché credo che un progetto di questo tipo meriti davvero di fare il “botto”. Ne vedrete delle belle molto presto, promesso” – è l’avvertimento di Federico Livi in arte Fedok.

Gli apprezzamenti cominciano a essere numerosi, recentemente Reizon è arrivata la vittoria nel contest nazionale "Tanta Roba": che consigli dareste a dei giovani alle prime armi che volessero andare avanti in questo settore?

“Adesso escono pezzi di questo tipo continuamente e la gente li ascolta in modo superficiale, per questo motivo il consiglio che mi sento di dare a un giovane rapper/producer è di selezionare solo alcuni brani o album che lo appassionano veramente e ascoltarli davvero - spiega Reizon, Edoardo Costa Benevides - Chiudere gli occhi e tenere le cuffie sulle orecchie strette con le mani affinché il nostro corpo non viene invaso da brividi; se si ascolta musica mentre si sta facendo altro non si acquisterà mai nulla di nuovo. Prima si ascolta, si confronta e poi si ricerca il proprio stile. Così io ho trovato il mio e sono riuscito in questo importantissimo contest per Tanta Roba”.

A questo punto saluto i Toscana Sud facendogli i complimenti per questo particolarissimo contest che sta incuriosendo tutta la Valdichiana e non solo e faccio un grande in bocca al lupo per i loro prossimi progetti.


© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo di una vettura coinvolta ci sarebbe stato anche un bambino. Il sinistro al chilometro 408. Feriti soccorsi dal 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità