Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO20°36°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Flavio Briatore: «Come fa una famiglia a vivere con 4mila euro al mese?»
Flavio Briatore: «Come fa una famiglia a vivere con 4mila euro al mese?»

Attualità sabato 23 settembre 2023 ore 19:20

Boom agricoltura biologica, impiega 7.000 lavoratori

La produzione toscana, tra coltivazioni e allevamenti, rappresenta l'8 per cento di quella nazionale. I numeri provincia per provincia



TOSCANA — Oggi ricorre la Giornata europea del biologico, un settore quello dell'agricoltura bio che in Toscana - come conferma anche la Cia - continua a crescere. La regione con quasi 7.000 operatori del biologico vale l’8% del totale nazionale. A fine 2022 la superficie a biologico contava 225.295 ettari certificati, pari al 34% della superficie agricola regionale.
La Cia Toscana ha il 19,03% di aziende associate che sono aziende biologiche, per una superficie che supera il 37%.

A livello provinciale - sempre fra le aziende associate a Cia - è la provincia di Siena ad avere il maggior numero di aziende biologiche, il 25,69% del totale con il 45,61% dei terreni a biologico; segue Grosseto con il 23,36% di aziende e 42,66% di superfici. Quindi Pisa con il 22% di aziende e il 47,53% di superficie bio (la prima in Toscana); segue la provincia di Firenze con il 17,86% di aziende e il 26,75% di terreni; ad Arezzo sono aziende bio il 13,88% ed il 26,12% dei terreni; quindi Pistoia con 10,15% aziende e 14,96% superficie; Livorno con il 9,96% di aziende e 15,50% di terreni; Massa Carrara con 9,38% (az.) e 11,49% (sup.) e Lucca con il 3,61% di aziende Cia biologiche ed il 7,36% di superficie.

LE COLTIVAZIONI
In Toscana (aziende Cia) sono a biologico il 26,66% degli ettari a frumento duro e il 21% delle aziende produttrici; per il riso si coltivano 43 ettari (4 aziende) senza superfici bio. Il pomodoro conta il 22,43% di coltivazioni bio e il 20,51% delle aziende; per le oleaginose il biologico arriva al 10,93% degli ettari e al 7,32% delle aziende. L’olivo in Toscana è biologico per il 43,97% degli ettari e il 27,27% delle aziende. La soia ha il 2,19% degli ettari bio; per le prot. leguminose la superficie a biologico è pari al 51,86% e le aziende sono il 34,38%.

LA ZOOTECNIA
Per i bovini da carne sono il 35,06% gli allevamenti biologici; bovini da latte il 28,57%; bufalini il 31,58%; gli allevamenti caprini bio sono il 31,88%; gli ovini il 51,53%; gli allevamenti suini sono biologici per il 33,71%; i vitelli da carne bianca il 43,94%; i suini semibrado sono bio per il 58,33%; l’accoppiato latte-bovino, per l’accoppiato latte-montagna, vacche nutrici, macellati 6 mesi e macellati qualità è bio il 29,87% delle aziende. Per le agnelle il biologico arriva al 42,34% e per gli ovini macellati al 41,34%.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si risveglia la passione a farsi imprenditori, con aumento delle attività mentre però crescono anche le cessazioni. La Toscana provincia per provincia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità