QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 19°33° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 20 agosto 2018

Attualità venerdì 11 dicembre 2015 ore 15:01

Violenza sulle donne, riflettori sempre accesi

Mercoledì 9 Dicembre presso il teatro Ciro Pinsuti si è svolto l'incontro “Rompi il silenzio! Dibattito sulla violenza maschile contro le donne”



SINALUNGA — Le democratiche di Sinalunga insieme all’Unione Comunale del Partito Democratico di Sinalunga hanno dato vita ad un incontro per continuare l'opera di sensibilizzazione al grave problema della violenza sulle donne.

All’incontro erano presenti la prof.ssa Anna Coluccia, la dott.sa Pamela Fatighenti, presidente del Centro Pari opportunità Valdichiana e la partecipazione dell’associazione Amica Donna, centro antiviolenza Valdichiana Donna Assunta Bigelli e la segretaria provinciale Pd Silvana Micheli, oltre a sindaci, rappresentati di associazioni e altre autorità del territorio.

L’appuntamento è stato un’occasione di confronto e discussione sul tema della violenza sulle donne, sulle attività messe in atto dal centro pari opportunità della Valdichiana e dal centro antiviolenza, ma anche su quanto ancora c’è da fare per migliorare la situazione nel nostro territorio e a livello nazionale. Un importante momento di dialogo tra uomini e donne perchè è solo così che è possibile fare qualcosa per arginare un problema che esiste da anni e che attualmente è cambiato sostanzialmente nella forma.

Soddisfazione della portavoce Rossella Cottone per la riuscita dell’incontro e per le importati questioni emerse grazie all’intervento di avvocati, associazioni di categoria e cittadini intervenuti all’appuntamento.

“Sono molto soddisfatta di come è andato l’incontro, soprattutto perché non è stato ristretto alle sole persone di partito, ma è stato un momento di confronto tra uomini e donne. Grazie agli interventi del pubblico e dei relatori abbiamo potuto fare il punto sul tema della violenza sia nei nostri territori sia livello nazionale. Durante la serata abbiamo anche presentato un documento su cui sono riportati aiuti concreti che intendiamo portare avanti per aiutare tutte le donne in difficoltà” – dice Cottone.

Nel documento le democratiche di Sinalunga chiedono alle Istituzioni di porre in essere determinate misure tra cui: campagne di sensibilizzazione costanti, progetti di inserimento da realizzarsi durante l’anno ed in collaborazione con i centri antiviolenza, aumentare la possibilità di apertura dello sportello del centro pari opportunità promuovere frequenti corsi di formazione e di conoscenza del fenomeno rivolti sia ai dipendenti degli enti che ai cittadini, accrescere la possibilità di progetti all’interno degli istituti scolastici , nei quali l’ente locale funge da negoziatore, aumentare le figure di mediatore culturale all’interno del centro pari opportunità e degli enti locali.

Mentre alle associazioni chiedono di promuovere convenzioni tra aziende e centri antiviolenza per offrire percorsi di inserimento lavorativo alle donne che hanno deciso di dire basta alla violenza, dar vita a campagne di sensibilizzazione rivolte alle aziende e a soggetti esterni, agevolare la creazione di reti tra le imprese femminili.

“Certo non sarà facile trovare dei fondi per portare avanti tutte queste attività perché c’è da fare i conti con il drastico taglio ai fondi destinati al sociale, però vedere così tanta gente disposta a portare avanti l’opera di sensibilizzazione è davvero molto importante”. – continua Cottone.

Durante l’incontro, inoltre, è stato chiesto, a livello di partito, alla segretaria provinciale Pd, Silvana Micheli, la possibilità di costituire un osservatorio del fenomeno della violenza sulle donne e lei si è detta disponibile ad accogliere questa proposta perché tutto questo convoglia nell’ottica di fare di rete.

“Sono stata molto contenta – conclude Rossella – anche della presenza della preside della scuola media di Sinalunga, perché il lavoro di sensibilizzazione, secondo me, dovrebbe iniziare proprio dalla scuola cercare di portare a conoscenza i bambini di certe problematiche in modo da tutelare la generazioni future, perché è importante parlare con il giusto linguaggio di tematiche così particolari”.

Infine Cottone ringrazia tutti i partecipanti che nonostante la fitta nebbia sono stati presenti all’iniziativa.


© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca