Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO20°37°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La balena salta fuori dall'acqua e atterra su una barca ribaltandola: la scena ripresa in un video
La balena salta fuori dall'acqua e atterra su una barca ribaltandola: la scena ripresa in un video

Attualità giovedì 25 maggio 2023 ore 11:07

Il Piano strutturale territoriale fa passi avanti

L'incontro tenuto il 23 maggio ha messo le basi per procedere nella direzione di attuazione del progetto di regolazione della vallata



MONTEPULCIANO — Passi in avanti per il nuovo strumento di pianificazione territoriale. I contenuti del Piano Strutturale Intercomunale (PSI) della Valdichiana Senese, che sarà a breve adottato, sono stati illustrati nel corso di un incontro pubblico partecipato, che si è svolto il 23 maggio a Montepulciano presso la Sala Polivalente (Ex Macelli). I dieci Comuni hanno deciso di predisporre il PSI, affidandone le competenze all’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, nell’intento di omogeneità alle norme urbanistiche nell’intero territorio che comprende i Comuni di: Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Pienza e Trequanda.

All’incontro sono intervenuti: Giacomo Grazi (Presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese e Sindaco Comune di Torrita di Siena), Edo Zacchei (Assessore Unione Comuni al PSI e Sindaco del Comune di Sinalunga), Arch. Massimo Bertone (Responsabile Ufficio di Piano) e l’Arch. Antonio Mugniai (Società MATE Engineering, incaricata della redazione del PSI). Erano presenti, oltre a molti cittadini e tecnici, Sindaci ed Amministratori di tutti i Comuni.

La Valdichiana Senese che vede coinvolte dieci amministrazioni locali, da tempo sta pensando in grande con molti progetti, uno di questi è il PSI. I contenuti principali di questo strumento urbanistico partono dal presupposto che la permanenza della popolazione in un territorio è determinata dalla presenza di servizi di rango superiore, i quali per poter essere usufruiti necessitano di spostamenti fuori dal territorio. Per pianificare un territorio partendo da questo presupposto sono state identificate sei tematiche fondamentali su cui è stato predisposto il PSI della Valdichiana Senese. Questi i temi fondamentali: mobilità, collegamenti e infrastrutture, servizi, turismo, attività produttive, territorio sicuro e resiliente e sistema ambientale.

Tutti gli interventi urbanisti devono basarsi su una priorità: la salvaguardia del sistema ambientale e degli ambiti di pregio. Nel PSI sono previsti i miglioramenti delle aree periurbane, ovvero quelle aree di passaggio dal territorio agricolo a quello urbano, oltre ad un sistema di posizionamento dei servizi sul territorio tale da essere utilizzato da più Comuni contermini. Ma, ovviamente, il PSI continente tanto altro ancora.

Il percorso è stato avviato dalle Amministrazioni comuni nel 2019 con l’obiettivo di impostare scelte strategiche e responsabili conformi nell’intera area. L’incarico per la redazione del PSI della Valdichiana Senese è stato affidato, in seguito a gara pubblica, alla Società MATE Engineering di Bologna.

Dopo l’incontro dello scorso 23 maggio, l’obbiettivo è di andare entro l’estate all’adozione dello strumento di pianificazione urbanistica, aprire quindi la fase delle osservazioni, contestualmente alla presentazione nel dettaglio degli elaborati con una serie di incontri pubblici in tutti i Comuni dell’Unione.

Nel suo ultimo intervento in qualità di Presidente dell’Unione dei Comuni, in quanto il suo mandato di due anni è in scadenza, Giacomo Grazi, Sindaco del Comune di Torrita di Siena, ha dichiarato che "Tutti i Comuni hanno contribuito al Piano Intercomunale dando input positivi per la sua stesura. Si tratta insomma di un'iniziativa a dieci, che dimostra, ancora una volta, quanto la collaborazione renda possibile concretizzare grandi progetti".

I temi toccati dal Piano sono mobilità: migliorare la viabilità, come la previsione di un nuovo casello autostradale nella A1 a Montepulciano, una stazione intermedia per l’alta velocità ferroviaria, il potenziamento del sistema strutturale di mobilità nelle aree interne della Valdichiana Senese con infrastrutture trasversali, nel rispetto delle vocazioni dei singoli centri abitati.

Il secondo tema è quello delle infrastrutture connesso a quello dei servizi. Questo è un territorio aperto che punta ad incrementare la qualità insediativa. Il terzo tema è il turismo. Per parlare di territorio attraente per i visitatori, occorre fare attenzione alle risorse ambientali, archeologiche, paesaggistiche, storico-culturali presenti e puntare sulla loro valorizzazione. 

Il quarto tema è riferito al territorio che lavora e produce. Il PSI prevede la valorizzazione e lo stimolo alla crescita economica, ma salvaguardando il patrimonio territoriale. Il quinto tema è legato al territorio sicuro e resiliente. L’obiettivo, in questo caso, è quello di assicurare salute e benessere alle persone che vivono in questo territorio.

Il sesto tema è il sistema ambientale del territorio. In questo caso sono recepite tutte le indicazioni ed i traguardi, che devono essere raggiunti a livello nazionale, inseriti nell’Agenda 2030.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno