Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente

Attualità sabato 15 aprile 2023 ore 16:10

Inquinamento acustico, interviene la Lega

Casucci e Bacconi "Dopo anni si attendono ancora risposte concrete. Occorre salvaguardare i posti di lavoro ma anche rispettare i residenti.”



MONTEPULCIANO — “Da tempo, tramite specifici atti e personali sopralluoghi - afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega  - sto seguendo la vicenda legata alle criticità a livello d’inquinamento acustico, collegate alla presenza della ditta Microgomma di Montepulciano.” “Dopo alcune verifiche fatte doverosamente da Arpat, la stessa Agenzia si è poi rifiutata di procedere ad ulteriori analisi, vista la scarsa collaborazione da parte dell’azienda Microgomma che pare rimanere ferma sulla sua iniziale impostazione difensiva.” prosegue il Consigliere

“Riguardo, invece, alle situazioni di abuso edilizio che vennero riscontrate, queste risulterebbero sanate - precisa l’esponente leghista - Recentemente, ho ricevuto risposta ad una mia nuova interrogazione sulla problematica-dove si evidenzia la responsabilità primaria dell’amministrazione comunale sulla delicata vicenda, ma che la Regione è pronta ad intervenire qualora ci fosse la necessità di mirati provvedimenti autorizzativi-insiste Casucci.” 

“E’, comunque, palese che la problematica persista ed è necessario trovare un’adeguata soluzione che soddisfi ambedue le parti, salvaguardando i posti di lavoro, ma anche garantendo una migliore vivibilità ai residenti-conclude il Consigliere.” 

Da parte sua, Pierluigi Bacconi, rappresentante dell’Associazione Montepulciano Terra Nostra, ha voluto specificare quanto segue. “Dal gennaio 2021, un gruppo di cittadini si è riunito per difendere il territorio e specificatamente sollevare il problema del fastisioso rumore provocato dalla ditta Microgomma”  - esordisce Bacconi. 

“Da subito, abbiamo esposto le nostre preoccupazioni all’amministrazione comunale, ma solo alla fine del 2022, Arpat ha effettuato delle rilevazioni che registrano un inquinamento acustico più del doppio di quello previsto per Legge.” rileva Bacconi 

“L’azienda in questione, quindi, ha chiesto una proroga all’Ordinanza comunale che chiede all’impresa di adottare le misure necessarie affinché il problema venga azzerato; tale termine scadrà il 23 aprile e ci chiediamo se il Comune, dopo tale data, applicherà la vigente normativa, oppure se accetterà la presumibile richiesta di nuovo differimento da parte della ditta” sottolinea Bacconi.

“Non vogliamo che l’azienda chiuda, ma che vengano pienamente rispettati anche i diritti dei residenti; siamo, infatti, stufi di attendere, dopo anni di continue sofferenze ed umiliazioni" termina Pierluigi Bacconi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno