Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:20 METEO:MONTEPULCIANO6°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
L'audio della telefonata tra il Papa e Becciu: «Santità, la lettera che mi ha inviato è una condanna»

Attualità martedì 04 ottobre 2022 ore 17:33

Venti anni di cura dei bambini, festa a Nottola

L'ospedale celebra questo traguardo fatto di attenzione cura verso le madri e i piccoli neonati. Presente anche l'assessore alla sanità Bezzini



MONTEPULCIANO — Un anniversario importante per la sanità senese e della Valdichiana. Questa mattina nell’auditorium della struttura, sono stati celebrati i 20 anni di Nottola ospedale amico di bambine e bambini. Sono passati infatti quattro lustri da quel giugno 2002 quando il presidio della Valdichiana concluse il percorso Unicef per la certificazione, primo ospedale in Toscana e quarto in Italia, aprendo le porte così a un percorso virtuoso che ha innescato la reazione a catena di consapevolezza e valorizzazione, anche a livello normativo, dell’allattamento al seno a livello regionale e nazionale.

Alla presenza dell’assessore regionale al Diritto alla salute Simone Bezzini, dei vertici dell’Asl Toscana sud est direttore generale Antonio D’Urso e direttore sanitario Simona Dei e del sindaco di Montepulciano Michele Angiolini, sono stati presentati i risultati di un percorso che ha messo al centro le famiglie, in particolare le madri e i neonati. Il direttore della Uoc di Pediatria e neonatologia di Nottola Flavio Civitelli e il dottor Igino Giani, direttore della medesima Uoc nel 2002, hanno raccontato vent’anni di attenzione continua allo sviluppo di una maternità vista come fatto fisiologico e non patologico.

Durante la mattinata, il direttore generale dell’Asl D’Urso ha firmato convenzioni con le associazioni di mamme peer di Arezzo, Valdichiana senese, Valdelsa e Valdarno che sanciscono il rapporto di collaborazione per il servizio di aiuto che queste svolgono sul territorio per il sostegno e la promozione dell’allattamento.

La giornata di oggi rientra nelle iniziative sviluppate per la Settimana mondiale dell’allattamento al seno. Il Punto nascita della struttura di Montepulciano, infatti, segue i dieci passi indicati dall’Organizzazione mondiale della sanità in questo senso e mette in campo tante azioni che consentono di dimettere più dell’85% dei neonati sani con allattamento esclusivo al seno.

“La storia della sanità toscana è fatta di innovazione e cambiamenti, e questa giornata lo testimonia, - dichiara l’assessore regionale Bezzini. - Come avviene qui con i percorsi che coinvolgono le madri e le famiglie in generale, dobbiamo sempre più ritornare a sviluppare percorsi di partecipazione dei cittadini, per aumentare la consapevolezza del sistema sanitario e per migliorarlo. Da una parte oggi celebriamo un anniversario, dall’altra ci stiamo dando nuovi traguardi da perseguire”.

“Questo percorso non è autoreferenziale, tutto interno alla struttura ospedaliera, ma ha il suo centro fondamentale nella famiglia. Per questo è significativo,- commenta il direttore generale Asl Toscana sud est D’Urso. - È un esempio di come si possano organizzare servizi e assistenza grazie anche a persone al di fuori del mondo sanitario. Tutto ciò porta a creare un ambiente favorevole per il neonato, per la cui crescita i primi momenti di vita sono fondamentali”.

Un ospedale che fa valere da 20 anni un punto di forza importante e punta sempre a migliorare le condizioni di attenzione verso i neonati e le madri, in questa fase fondamentale della loro vita.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un sito fake con offerte super convenienti del combustibile ha indotto in inganno una donna di Radicofani. I carabinieri hanno denunciato 2 persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità