Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO16°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt canta sul volo Venezia–Bari: dal microfono degli assistenti di bordo canta il brano «Musica italiana»
Rocco Hunt canta sul volo Venezia–Bari: dal microfono degli assistenti di bordo canta il brano «Musica italiana»

Attualità domenica 24 aprile 2016 ore 12:32

Vino Orcia, il territorio in bottiglia

Tre giorni all’insegna del vino Orcia alla scoperta delle storie dei produttori e del loro lavoro in una cornice unica come quella della Val d’Orcia



SAN QUIRICO D'ORCIA — La VII edizione di Orcia Wine Festival, che terminerà lunedì 25 aprile, vede protagonisti i produttori con i loro racconti e le loro esperienze.

La manifestazione è organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Consorzio Vino Orcia e Onav Siena e nelle sale affrescate di Palazzo Chigi, lungo l’antico tratto della Via Francigena sarà possibile degustare i vini di diciassette aziende - Bagnaia, Campotondo, Marco Capitoni, Castello di Ripa d’Orcia, Donatella Cinelli Colombini, Il Pero, Olivi-Le Buche, Podere Albiano, Poggio Grande, Poggio al Vento, Sampieri del Fa’, Sassodisole, Tenuta Sanoner, Trequanda, Val d’Orcia Terre Senesi, Vegliena, Podere Forte – oltre a degustazioni guidate, emozionali e la novità degli assaggi con storytelling.

In un’epoca di globalizzazione, il vino Orcia è ancora un prodotto familiare, fatto da chi vive in mezzo alle vigne, nel rispetto della natura e con ottime competenze di enologia e viticultura in un territorio patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO.

Una produzione di 240.000 bottiglie all’anno, 1814,29 ettolitri, con 41 aziende associate al Consorzio. Taglio del nastro per la VII edizione dell’Orcia Wine Festival in programma a San Quirico d’Orcia fino al 25 aprile e organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Consorzio Vino Orcia e Onav Siena. Tre giorni all’insegna del vino Orcia alla scoperta delle storie dei produttori, del loro lavoro in vigna e in cantina in una cornice unica come quella della Val d’Orcia. La denominazione Orcia nasce il 14 febbraio 2000 e comprende le varietà Orcia ottenuto da uve rosse con almeno il 60% di Sangiovese e Orcia “Sangiovese” con almeno il 90% di questo vitigno, entrambe anche nella tipologia “Riserva”. La denominazione Orcia comprende le tipologie Bianco, Rosato e Vin Santo. I vini manifestano l’impegno e la passione dei produttori che nella stragrande maggioranza fanno tutto direttamente: dalla vigna alla vendita delle bottiglie.

I protagonisti della manifestazione sono Bagnaia, Campotondo, Marco Capitoni, Castello di Ripa d’Orcia, Donatella Cinelli Colombini, Il Pero, Olivi-Le Buche, Podere Albiano, Poggio Grande, Poggio al Vento, Sampieri del Fa’, Sassodisole, Tenuta Sanoner, Trequanda, Val d’Orcia Terre Senesi, Vegliena, Podere Forte.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno