Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:48 METEO:MONTEPULCIANO11°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità martedì 09 febbraio 2016 ore 11:41

Tre senesi alla scuola del Pd

Ginevra La Russa - Lorenzo Paganelli - Valeria Donato

Valeria Donato, Ginevra La Russa e Lorenzo Paganelli hanno partecipato al primo dei cinque appuntamenti Pd dedicati alla formazione



MONTEPULCIANO — ‘Classe Democratica’ è la scuola di formazione politica del Pd, a prendere parte al primo dei cinque appuntamenti che si è tenuto a Roma sabato 6 e domenica 7 febbraio, anche tre senesi under 35 Valeria Donato (23 anni), Ginevra La Russa (27 anni) e Lorenzo Paganelli (29 anni).

Le lezioni sono state tenute da Walter Veltroni, Gianni Cuperlo, del ministro Pier Carlo Padoan, Pierluigi Castagnetti, dal viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova, il segretario Matteo Renzi, Alberto Melloni, Livia Turco. 

All’iniziativa hanno partecipato 370 giovani, dai 17 ai 35 anni di età. Duecento partecipanti provenienti dalle federazioni del PD e altri 170 sono stati selezionati tra le oltre 1200 richieste ricevute.

“Il Pd con la scuola di formazione politica - dicono Donato, La Russa, Paganelli - sta facendo un investimento profondo per far crescere una classe dirigente, ragazze e ragazzi, donne e uomini che siano in grado di prendere decisioni rapide ma profonde, che sappiano ascoltare il mondo che cambia e che gira intorno, sempre aperti al dialogo. Il Pd vuole persone che lascino le finestre aperte, che sappiano cogliere quelle che sono le grande bellezze del nostro paese, consapevoli che il lavoro dà dignità e senso alla vita di ogni cittadino e cittadina, pronti sempre all'ascolto e all'integrazione. Questo Pd si impegna per una cultura democratica condivisa”.

“Classe democratica ha come obiettivo - continuano i tre ragazzi - quello di formare i dirigenti che sono mossi dalla passione per la politica, responsabili e lungimiranti, che abbiano coscienza della storia. Una nuova classe dirigente che non guarda alla politica come un mezzo per raggiungere il potere o uno scopo personale, ma protegge la società da tutto ciò che può corromperla. Dobbiamo essere l'esempio più alto della politica che vogliamo rappresentare”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nello specifico si tratta di 350mila a immobili privati e 230mila a beni pubblici. Agnelli chiede lo stato di emergenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità