Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:48 METEO:MONTEPULCIANO12°22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Nel villaggio di Lzyum, dove non c'è più una sola casa rimasta in piedi. Olga: «Anche il nostro liceo distrutto dai russi»

Attualità lunedì 02 maggio 2022 ore 15:00

Ecco l'azienda che continua a crescere e si amplia

La SVI nel giorno della festa dei lavoratori alla presenza di Giani ha presentato l'ultimo investimento. Ha 220 dipendenti e 150 nell'indotto



LUCIGNANO — Ha posto l’accento sui principi costituzionali, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che non è voluto mancare, proprio nel giorno della Festa dei Lavoratori, all’inaugurazione dell’ampliamento dell’azienda SVI di Lucignano: “la Repubblica è fondata sul lavoro e il lavoro concorre al progresso materiale e spirituale della nostra società”, ha ricordato e poi proseguito “qui a Lucignano, in pochi anni un’azienda si è sviluppata ed è cresciuta, grazie ad imprenditori illuminati maestranze partecipi ed appassionate, istituzioni capaci di snellire le procedure e agevolare l’iniziativa. Una grande soddisfazione e un bel segnale di speranza per il futuro di tanti lavoratori e dell’intera Valdichiana”. 

Poco prima, al momento del taglio del nastro e della benedizione dei nuovi stabilimenti da parte di don Gualtiero, erano stati i due imprenditori, Mauro Vannoni e Ivano Sambuchi a ricordare, con malcelata emozione e ben giustificato orgoglio, come in pochi anni, dal 2015, con la posa della prima pietra, la SVI abbia raggiunto una dimensione internazionale: “siamo arrivati ad impiegare direttamente ben 220 dipendenti e 150 nell’indotto. E’ grazie a loro, ad un percorso virtuoso che coinvolge le istituzioni, Comune in primis, ad un’oculata gestione aziendale, se oggi possiamo confermarci come grande eccellenza territoriale e realtà estremamente competitiva a livello europeo e mondiale”. 

La Svi, che costruisce mezzi d’opera ferroviari, i cosiddetti mezzi gialli, per l’Italia e per l’estero, ha inaugurato lo stabilimento di Lucignano il 1 ottobre 2016 e in pochi anni è arrivata ad occupare un’area di 20 ettari, con 18 mila metri quadrati coperti, 6 mila metri di piazzali, binari per quasi 6 chilometri di sviluppo interno, oltre a 6 mila metri quadrati di parcheggi. 

“Un orgoglio per Lucignano, un primo maggio veramente speciale per tutta la nostra comunità e l’intera provincia di Arezzo” ha sottolineato il sindaco Roberta Casini.

L’iter che ha portato a questo ulteriore investimento dell’azienda, si parla di decine di milioni di euro, “è partito - termina Casini – con l’approvazione, da parte del Comune, di una variante al piano operativo che ha ottenuto rapido via libera regionale. Efficienza e sollecitudine da parte delle istituzioni sono indispensabili per favorire lo sviluppo e il lavoro, soprattutto in una fase complicata come quella che stiamo attraversando”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore nell'area provinciale non si sono verificati ulteriori decessi imputabili al virus. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità