QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 10 dicembre 2019

Cronaca martedì 10 febbraio 2015 ore 16:42

Divieti e denunce ai partecipanti del rave party

65 le persone denunciate e 48 i divieti di ritorno nel Comune emessi dal questore Piccolotti verso i giovani che parteciparono al rave party



SINALUNGA — Il rave party fu organizzato abusivamente in località Lippiano nella frazione Farnetella, nel mese di Aprile dello scorso anno, durante le festività pasquali.

Un gruppo di ragazzi tra i 20 e i 25 anni, provenienti da tutta Italia, si ritrovarono in maniera illegale in un grande casale disabitato a ballare e ad ascoltare musica ad oltranza per tre giorni consecutivi, lasciando poi, una volta finito il paty, sporcizia in tutta la zona, che successivamente è stata bonifica e ripulita dai ragazzi di Casaggì Valdichiana (nella foto)

L’attività di monitoraggio svolta dalla polizia di Stato, dall’arma dei carabinieri, dalla guardia di finanza e dal corpo forestale dello Stato, insieme a quella di controllo del territorio, coordinata con servizi nella zona, disposti anche per verificare l’eventuale utilizzo di sostanze stupefacenti, aveva consentito di intercettare i giovani e di procedere alla loro identificazione anche attraverso il controllo dei veicoli con i quali si erano mossi verso Farnetella.

In seguito, l’attività di indagine ha portato alle denunce per invasione di terreni ed edifici e per danneggiamento. Nel corso delle indagini, poi, alcuni di loro hanno negato di aver preso parte al rave, adducendo a scuse inverosimili, come quella di essersi trovati lì per caso, di sbagliato strada e di aver quindi deciso di trascorrere la notte a Lippiano, per riprendere il cammino il giorno seguente. Circostanze tutte verificate e smentite dagli approfonditi accertamenti investigativi.

A conclusione dell’istruttoria sono stati avviati da parte della polizia anticrimine della Questura di Siena, diretta da Maurizio Mazzei, i riscontri necessari all’adozione da parte del questore, dei provvedimenti di allontanamento con divieto di ritorno nel comune, per un periodo da uno a tre anni.

Le misure di prevenzione, applicate a seguito della complessa attività amministrativa della Polizia di Stato, anche a causa della variegata provenienza dei giovani partecipanti al rave party, sono state disposte e applicate per evitare il ripetersi di del comportamento illecito, ritenuto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica.



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità