Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO-4°4°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fedez strappa la foto del viceministro Bignami vestito da nazista

Attualità mercoledì 14 settembre 2022 ore 11:07

Suona la campanella, sui banchi 260 alunni

Al via il nuovo anno scolastico, l’augurio dell’amministrazione comunale e della preside agli studenti



CIVITELLA IN VALDICHIANA — Anche quest'anno arriva puntuale il suono della campanella che darà il via ad un nuovo anno scolastico. Sono 760 gli alunni che a Civitella in Val di Chiana torneranno sui banchi, di cui 250 della secondaria di primo grado, 260 della primaria, 190 della scuola dell’infanzia e 60 del nido. A questi si aggiungono i 105 ragazzi iscritti al Centro di socializzazione Aquilone, confermandone un grande successo. In occasione dell’avvio delle lezioni, in partenza secondo il calendario scolastico regionale da giovedì 15 settembre, il sindaco di Civitella, Andrea Tavarnesi, ha inviato a tutti gli studenti una lettera, indirizzata anche alle loro famiglie, alla dirigente scolastica ed a tutto il personale scolastico, per augurare un buon lavoro.

“Rivolgo a tutta la comunità scolastica un sentito augurio per un anno fecondo di attività didattiche, culturali e sociali – sottolinea il sindaco Andrea Tavarnesi nel suo messaggio – affinché l’anno scolastico possa svolgersi in un clima di serenità, dedizione allo studio ed al lavoro, attenzione costante alla qualità dei risultati raggiunti. Come Amministrazione abbiamo lavorato per garantire a studenti e personale le migliori condizioni per affrontare il nuovo anno scolastico. La scuola rappresenta il futuro del nostro Paese e della nostra comunità, il sapere permette di sviluppare le proprie potenzialità professionali e sociali e di vivere da cittadini liberi ed onesti”.

“Alle bambine, ai bambini, alle ragazze ed ai ragazzi auguriamo di vivere questo nuovo anno scolastico con entusiasmo – aggiunge l’assessore alle Politiche scolastiche, Serena Nardi – perché la scuola è uno dei luoghi privilegiati dove si acquisiscono le competenze necessarie ad inserirsi nella società e nel lavoro, dove si ha la possibilità di realizzare i propri sogni, desideri e aspettative, dove si impara a relazionarsi con gli altri, dove si creano amicizie e si scoprono talenti. L’Amministrazione comunale, dal canto suo, continuerà ad essere presente e sensibile alle esigenze della scuola, collaborando con dirigenti ed insegnanti”.

“Ci auguriamo che quest’anno i nostri ragazzi possano vivere con serenità tutte le progettualità educative che caratterizzano l’Istituto per farli crescere insieme, come studenti e futuri cittadini, in una scuola dalle mille opportunità di sperimentare e valorizzare le proprie potenzialità e talenti – commenta la preside dell’Istituto comprensivo Martiri di Civitella, Iasmina Santini –. Proprio per vivere con gioia l’avvio di questo nuovo anno scolastico, un anno di ritorno speriamo alla normalità, abbiamo organizzato una serie di attività (in collaborazione con la Libera Accademia del Teatro) di socializzazione e accoglienza: un ricco programma, previsto nei primi due giorni, ed un momento comune in giardino con tutti gli alunni della secondaria per far volare in alto nostri sogni, perché sia la scuola di tutti e di ciascuno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno