Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:48 METEO:MONTEPULCIANO11°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità martedì 19 luglio 2016 ore 15:52

Federalberghi solidale con Floramiata

Il presidente dell’Associazione Albergatori Federalberghi esprime solidarietà nei confronti dell’azienda amiatina e delle aree in crisi economica



CHIANCIANO TERME — Floramiata rappresenta un’eccellenza dell’Amiata e dopo il fallimento dello scorso ottobre non ha ancora certezze per il suo futuro in quanto anche la seconda asta è andata deserta.

“Esprimiamo solidarietà nei confronti di Floramiata, un’impresa di fondamentale importanza non solo per l’Amiata ma per tutto il territorio limitrofo. - commenta il presidente Daniele Barbetti – Una solidarietà che il mondo delle imprese estende anche ai dipendenti, circa 140 persone che ancora non conoscono il loro futuro: auspichiamo in una risoluzione positiva della vicenda. Un territorio come quello del sud della Toscana ha bisogno di lavoro, investimenti e crescita, pertanto è necessario che le grandi aziende che operano nei settori di eccellenza non siano lasciate sole, ma possano contare sul sostegno della politica e di tutti gli attori sociali per sopravvivere alla crisi economica.”

Il futuro dell’azienda è ancora incerto, non è chiaro come potrà proseguire la produzione, né possano essere salvaguardati i posti di lavoro.

“Come albergatori esprimiamo la nostra comprensione e il nostro sostegno – conclude Daniele Barbetti – capiamo perfettamente il significato della crisi economica, perché anche il nostro settore ne ha subito le conseguenze. Anche a Chianciano Terme sappiamo quant’è difficile fare impresa in una situazione di crisi, che colpisce duramente sia gli imprenditori che i dipendenti. Le aziende non devono essere lasciate sole: il sud della provincia di Siena, e più in generale della Toscana, vive un momento economico molto critico ed è necessario che tutte le istituzioni lavorino in sinergia con tutte le parti sociali, per garantire la sopravvivenza delle aziende e la loro crescita, elemento imprescindibile per il benessere e la tenuta sociale del nostro territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nello specifico si tratta di 350mila a immobili privati e 230mila a beni pubblici. Agnelli chiede lo stato di emergenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità