Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:MONTEPULCIANO17°32°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nicola Tanturli, il momento in cui il bimbo viene portato in salvo dai carabinieri

Attualità martedì 11 maggio 2021 ore 10:41

Ponte crollato nel 2012, speranza nel Recovery

Foto archivio

Il Nove Luci sulla Sp 18 travolto da una frana 9 anni fa. Da allora è chiuso. Inserito tra le priorità che la Provincia trasmetterà al Governo



CASTIGLIONE D'ORCIA — Il finanziamento del progetto di rifacimento del Ponte Nove Luci sulla Sp 18 tra i comuni di Castiglione d’Orcia e Pienza, crollato in seguito ad una piena del fiume Orcia nel 2012 e da allora chiuso, è stato inserito tra le priorità del piano della viabilità del Recovery Fund che la Provincia di Siena trasmetterà al Governo nei prossimi giorni.

“Dopo nove anni di silenzi ci auguriamo che questa opera fondamentale per la viabilità della Val d’Orcia che ancora oggi risulta tagliata in due, possa essere finalmente finanziata – spiega il Sindaco Claudio Galletti. Come sindaci d’area, in una recente riunione coordinata dalla Provincia, abbiamo deciso all’unanimità di inserire questo intervento, insieme alla Francigena, alle strade bianche, all’accoglienza turistica e alla sentieristica, tra le priorità assolute delle opere sulla viabilità provinciale. Probabilmente può essere davvero l’ultima possibilità per avere le risorse necessarie rispetto ad una situazione che sta diventando insostenibile”.

“Non possiamo più tollerare che non si intervenga su un ponte che divide in due un territorio patrimonio umanità dell’Unesco. Oppure dobbiamo pensare che siamo considerati territorio, cittadini e istituzioni di serie B rispetto ai grandi centri e alle città metropolitane. Purtroppo, alle mie ripetute lettere, in tutti questi anni, non ho mai ricevuto risposta dal ministero e dai vari ministri e come sindaco non posso che manifestare tutto il mio disappunto. Non è una questione di colore politico ma di mancanza di rispetto istituzionale. Quando le istituzioni sovraordinate non rispondono alle richieste di un sindaco è un fatto gravissimo, un vulnus democratico per il Paese” termina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da questa settimana, ogni venerdì, il Comune divulgherà il bollettino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS