Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:41 METEO:MONTEPULCIANO10°19°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Attualità venerdì 01 gennaio 2021 ore 09:00

Agnelli: "Lucidità, buon senso e fede"

"Un 2021 all'insegna della ripartenza". Il sindaco si rallegra per le 7 nuove attività aperte negli ultimi mesi in centro. Per Roma c'è ancora tempo



CASTIGLION FIORENTINO — Mario Agnelli non abbassa la guardia. Nella seconda ondata il Covid ha provocato molti contagiati a Castiglion Fiorentino. Il sindaco però sottolinea come la risposta della comunità Castiglionese sia stata forte. Questo senza neppure emettere ordinanze particolarmente restrittive rispetto a quelle governative.
"Si conclude un anno complicato ma con una prospettiva diversa da quella di alcuni mesi fa".

Agnelli teme che la crisi economica conseguente all'emergenza sanitaria si farà sentire in modo forte nei prossimi mesi. Ma a Castiglioni ci sono imprenditori coraggiosi che sfidano la crisi e decidono di investire. E' il caso delle 7 attività aperte negli ultimi due mesi in centro storico. "Questo è un grandissimo messaggio. Pensare di avviare un'attività adesso è un qualcosa che ha fatto bene a me e a tutta la comunità" - sostiene il sindaco che non dimentica i tanti, forse troppi, sacrifici fatti dai ristoratori, categoria tra le più penalizzate.

Agnelli non crede ai ristori, che lui definisce snack. Per lui il ristorante è il biglietto da visita di un intero territorio.
"Se un turista si trova bene in un locale conseguentemente parla della città, fa promozione". 

Per il sindaco la Valdichiana ha una conformazione territoriale e una densità abitativa in grado di garantire il corretto distanziamento fisico tra le persone. Ritiene che gli agriturismi della zona potranno tornare presto a lavorare anche perché la disponibilità di spazi aperti, talvolta a perdita d'occhio, favoriscono quella condizione psicologica in grado di far scegliere al viaggiatore Castiglioni e la Valdichiana come meta per le vacanze.

Ad Agnelli "brucia" non aver potuto far disputare il Palio dei Rioni ma non si abbatte e proprio da qui riparte per programmare nuovi eventi per il 2021. L'Ente Palio è già al lavoro per l'organizzazione della manifestazione la terza domenica di giugno ma se questo non sarà possibile allora abbiamo già individuato la data del 22 agosto come eventuale "edizione straordinaria".

Il sindaco sprizza di gioia quando parla del grande cuore dei Castiglionesi. Se l'emergenza sanitaria ha impedito la tradizionale cena di Natale a Montecchio in favore della Caritas, la beneficenza fatta è stata ancora maggiore delle volte precedenti. Oltre 10mila euro raccolti. "Questo non è merito del sindaco ma è stato possibile solo grazie alla bontà di questa comunità unica e straordinaria".

In chiave politica Agnelli è uomo fine e intelligente. Sa benissimo che è il "cavallo di razza" del centrodestra ma non si sbottona sul suo futuro. Ama la sua terra e non pensa di abbandonarla proprio adesso che ha più bisogno della sua guida. Le elezioni suppletive, che coinvolgeranno anche la Valdichiana aretina per sostituire Padoan, "atterrato" nella plancia di comando di Unicredit, non lo toccano. Certo è felice di far parte dei "papabili" ma per questa volta "rimanda" la palla al collega De Mossi di Siena.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata

Il bilancio del 2020 di Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità