Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:MONTEPULCIANO10°20°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Aliseo, «I libici hanno sparato sul peschereccio per uccidere»

Sport sabato 31 ottobre 2020 ore 13:10

Canestri ad Arezzo per Kobe Bryant

Inaugurato il nuovo playground dedicato alla star NBA, scomparso tragicamente insieme alla figlia.



AREZZO — Arezzo ha un nuovo spettacolare campo da basket all'aperto. Si trova accanto al Palasport Estra “Mario D'Agata”, ed è stato realizzato in questi mesi grazie alla fattiva collaborazione tra S.B.A, il suo storico sponsor AMEN e l'amministrazione comunale. Si tratta di un vero e proprio playground all'americana, con le misure regolamentari per le partite 3 contro 3, che hanno preso così tanto campo negli ultimi anni da essere addirittura diventata una specialità olimpica. E' stato realizzato utilizzando tra l'altro moltissimi materiali di recupero, quindi abbattendo i costi e riciclando oggetti che sarebbero stati smaltiti. Ed è stato rifinito in maniera splendida, utilizzando ovunque il giallo e viola dei colori sociali dei Lakers, storica squadra di Kobe Bryant, cui il campo è stato dedicato ed intitolato. Un intero lato del campo è tappezzato di gigantografie della star NBA, tragicamente scomparso nel gennaio scorso insieme alla figlia Gianna. Bryant era legatissimo all'Italia, dove aveva tirato i suoi primi canestri.

“L'ho conosciuto bambino, quando suo padre giocava nella Viola Reggio Calabria e lui iniziava a muovere i suoi primi passi nel basket – ha detto Giovanni Licastro di AMEN, sponsor della SBA e della realizzazione del nuovo playground aretino – avevamo deciso di fare questo importante investimento prima del lockdown, ed abbiamo deciso di portare fino in fondo il nostro progetto nonostante il brutto periodo storico”.

Mauro Castelli, presidente della Scuola Basket Arezzo, ha invece parlato dei motivi che hanno portato al progetto inaugurato oggi: “Avevamo in mente di realizzare questo campo per aumentare le strutture a nostra disposizione ed allungare i tempi in cui poter praticare il nostro sport, anche in estate adesso. La scelta di dedicarlo a Bryant è stata istintiva: la tragicità della scomparsa e il lutto di tutto ilo mondo sportivo ci ha molto colpito, ed abbiamo deciso di utilizzare dappertutto i colori dei Lakers per questo, aggiungendo le tante immagini di Kobe e facendo realizzare da un noto writer i graffiti in suo onore intorno al campo”.

“E' molto importante aver realizzato questa struttura con materiali riciclati, soprattutto in questo periodo storico in cui la lotta all'inquinamento e la riduzione delle emissioni sono un obiettivo comune . Ha detto il sindaco Alessandro Ghinelli, ricordando la sua permanenza negli States cinquanta anni fa – ero in California ed ho vissuto la tradizione e la passione che gli americani sentono per il basket. Un campo come questo non solo arricchisce l'impiantistica sportiva della città, ma aiuterà nuovi e vecchi giocatori ad avvicinarsi o tornare a questo splendido sport”.

Il neo assessore allo sport Scapecchi ha voluto ringraziare i suoi uffici: “Questa è la mia prima uscita pubblica e mi sono trovato questo lavoro già fatto, merito di chi mi ha preceduto e di chi ha lavorato per realizzarlo. La nostra politica per lo sport sarà questa: recupero e miglioria di vecchi impianti sportivi, come anche realizzazione di nuovi, anche per sport che fino ad ora era difficile, se non impossibile, praticare ad Arezzo”.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Agnelli non sente ragioni e vuol far chiarezza sulla vicenda. Tutta la collezione del noto prelato, timbrata e schedata, è in Biblioteca
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità