comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 12°19° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 01 ottobre 2020
corriere tv
Ilaria Capua: «Il virus è qui, dobbiamo stringere ‘la mascherina' fino alla fine dell'inverno»

Attualità venerdì 11 settembre 2020 ore 15:40

Quasi cento orafi aretini a "Voice Vicenza"

Primo appuntamento che riunisce oreficeria e gioielleria post Covid. Saranno presenti i vertici della Camera di Commercio. Export: dati negativi



AREZZO — Domani sabato 12 settembre, il presidente della Camera di Commercio Massimo Guasconi e il segretario generale Marco Randellini saranno presenti all’inaugurazione di "Voice Vicenza", la manifestazione fieristica in svolgimento dal 12 al 14 settembre.

Si tratta della prima occasione per riunire il comparto dell’oreficeria e della gioielleria italiana dopo l’emergenza Covid 19.

Guasconi e Randellini incontreranno i vertici istituzionali della Camera di Commercio di Vicenza ed il management di IEG, anche in vista della ormai imminente edizione di Gold Italy in programma ad Arezzo Fiere e Congressi dal 24 al 26 ottobre 2020.

Ma soprattutto manifesteranno direttamente la vicinanza e l'attenzione della Camera di Commercio ai quasi 90 espositori aretini, (su un totale di 370 espositori) che saranno presenti con i propri stand alla manifestazione vicentina per la promozione delle proprie collezioni in uno dei momenti più difficili per il comparto orafo aretino.

Sono stati appunto resi noti ieri i dati relativi all’export del secondo trimestre 2020 che hanno evidenziato una flessione del -73.6% rispetto al 2019: rispetto ai 526 milioni di gioielli esportati nel secondo trimestre 2019, il valore delle esportazioni nel periodo aprile-giugno 2020 si è fermato a 139 milioni di euro.

Particolarmente negativo il dato che riguarda i primi due mercati di riferimento per la gioielleria aretina: gli Emirati Arabi Uniti sono passati dai 150 milioni di euro del secondo trimestre 2019 ai 5 milioni dello stesso trimestre di quest’anno, con una flessione del -96,5%. Rilevante anche la flessione di Hong Kong che dagli 80 milioni del secondo trimestre 2019 passa ai 25 milioni del periodo aprile-giugno 2020 con un saldo negativo del -68,9%. Inferiore ma sempre molto consistente la contrazione che interessa il mercato statunitense (-52,3%).

Spostando l’orizzonte temporale al primo semestre 2020, il valore complessivo delle esportazioni aretine di gioielleria nel mondo si attesta a 582 milioni di euro con una variazione negativa del 44,6%.

Il primo mercato di riferimento nel semestre sono sempre gli Emirati Arabi Uniti con 129 milioni di euro (-55,3% rispetto al primo semestre 2019). Seguono poi Hong Kong con 71 milioni ( -55,6%) e gli Stati Uniti con 61 milioni ( -26,7%).



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità