comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 19°33° 
Domani 19°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 13 agosto 2020
corriere tv
Frana a Valmalenco: detriti, fango e sassi caduti dalle pendici della montagna

Attualità martedì 28 luglio 2020 ore 16:10

Post Covid, stesse regole in tutta la Toscana

E' partito un programma di sorveglianza e sostegno per le persone che hanno contratto il virus



AREZZO — In tutta la Toscana è attivo un programma di sorveglianza e sostegno per coloro che hanno contratto il Covid, in modo tale da individuare eventuali complicanze a medio e lungo termine.

La Regione, infatti, attraverso una lettera aperta inviata dal presidente Enrico Rossi a tutti gli interessati, ha ritenuto opportuno mettere a disposizione dei cittadini un programma di sorveglianza che consentirà, a chi ha contratto l’infezione da COVID-19, di essere seguito dai professionisti del Sistema Sanitario Regionale attraverso un protocollo uniforme su tutto il territorio, anche in seguito alla guarigione.

I sanitari sono stati quindi organizzati in ‘squadre’ omogenee per accertare la presenza di eventuali sintomi ed eseguire, se necessario, gli esami e le visite specialistiche adeguate. Con questa iniziativa, la Regione Toscana vuole assicurare l’accesso alle migliori possibilità clinico-assistenziali alle persone che hanno già dovuto affrontare una situazione complessa e imprevista. 

Nello specifico, l’Azienda Usl Toscana Sud Est è impegnata nell’attuazione delle delibere che dettagliano il percorso di Follow up dei pazienti clinicamente guariti da Covid19 residenti nel nostro territorio. I pazienti ricoverati per il Covid-19 vengono chiamati dall’ospedale nel quale sono stati curati mentre i pazienti che hanno trascorso la malattia a casa sono chiamati dal Medico U.S.C.A.

In caso di assenso a partecipare (ad oggi, su 500 chiamati 500 hanno aderito) viene dato l’appuntamento o presso la zona distretto oppure presso l’ospedale nel quale per effettuare, dopo somministrazione di un questionario sul loro stato di salute, una
valutazione clinica e un prelievo di sangue. I pazienti che ne hanno la necessità, sono indirizzati verso un secondo livello di approfondimento diagnostico che coinvolge altri specialisti a seconda del bisogno. Naturalmente i pazienti saranno seguiti in questo percorso dagli stessi medici e operatori che li hanno avuti in cura in precedenza.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità