Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:48 METEO:MONTEPULCIANO11°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità venerdì 22 maggio 2020 ore 15:50

Esercenti aretini si alleano contro la "movida"

Venerdì e sabato, chiusura anticipata a mezzanotte. Rispetto rigoroso del distanziamento sociale. Servizio al tavolo anche all’esterno. Più vigilanza



AREZZO — Su iniziativa della Confcommercio bar, ristoranti e pub della "movida" aretina si alleano per dare il via al “Week end responsabile”. Si tratta di un accordo per la chiusura anticipata dei locali a mezzanotte nelle giornate di venerdì e sabato, il rispetto rigoroso del distanziamento sociale, il potenziamento del servizio al tavolo anche all’esterno, per evitare confusione e gruppi di clienti in piedi. Infine, più vigilanza, anche privata, perché tutti rispettino le regole evitando così di tornare alla Fase 1.

"Affinché gli sforzi fatti finora vengano vanificati dall’atteggiamento irresponsabile di pochi,  afferma Catiuscia Fei, vicedirettrice di Confcommercio, abbiamo dato vita a una campagna proprio sul divertimento responsabile. Purtroppo, il Coronavirus non è scomparso, siamo ancora nel bel mezzo di una emergenza sanitaria con cui dobbiamo imparare a convivere seguendo scrupolosamente i protocolli anticontagio che ci sono stati dati dagli esperti". 

L’invito che Confcommercio e gli imprenditori rivolgono agli aretini è ovviamente quello di tornare ad uscire, ma evitando assembramenti, indossando sempre la mascherina, mantenendo la giusta distanza.

L’elenco dei locali aderenti all’iniziativa “Week end responsabile” è in continuo aggiornamento. Ad oggi vi hanno aderito: Sottopiazza, Terre di Piero, Caffè dei Costanti, Caffè del Teatro, La Barberia, Il Dandy, Inside Pub, Vasari Cafè, Emilio Cafè, Birrificio San Girolamo, Da quelle citte, Dietro le Quinte.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nello specifico si tratta di 350mila a immobili privati e 230mila a beni pubblici. Agnelli chiede lo stato di emergenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità