Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:39 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, il punto del distacco ripreso da vicinissimo

Attualità venerdì 06 marzo 2020 ore 15:21

La Sei Toscana chiude gli sportelli al pubblico

Garantita la raccolta dei rifiuti su tutto il territorio. Stop anche a riunioni e meeting. Previste anche soluzioni di smart working per i dipendenti



AREZZO — Sei Toscana , il gestore unico dei rifiuti sul territorio aretino, attua una politica stringente e di prevenzione dal contagio del Coronavirus.

Tra le misure più importanti adottate è predisposta la chiusura di tutti gli sportelli aperti al pubblico (servizio bolletta Tari, consegna tessere 6Card, consegna fornitura sacchi e mastelli per raccolta domiciliare). Per garantire il servizio al pubblico, sarà attivo in orario di ufficio il numero dedicato 0577-1799280. Nella consapevolezza della delicatezza del proprio ruolo, Sei Toscana, anche compatibilmente con una possibile riduzione della forza lavoro e anche in caso di assenze dovute a motivi sanitari, conferma il proprio impegno per garantire ed assicurare la continuità del servizio di raccolta dei rifiuti nel territorio servito, predisponendo il piano d’emergenza così come raccomandato da Utilitalia nella circolare n.01464 del 24/2/20. I provvedimenti adottati dalla Società sono stati comunicati ai Prefetti delle province di Arezzo, Grosseto, Livorno e Siena, al Direttore di ATO Toscana Sud e a tutti i Sindaci delle 104 Amministrazioni comunali di ambito, ai quali è stata confermata e rinnovata la massima disponibilità per incontri e contatti al fine di approfondire altre misure che possano essere messe in pratica nel prossimo futuro anche in relazione all’evolversi della situazione.

Inoltre l'azienda ha adottato misure di contenimento del contagio anche interne che prevedono, oltre alla raccomandazione ai dipendenti di rispettare con la massima attenzione le indicazioni di prudenza date dal Ministero della Salute e dalla Regione Toscana, è stato indicato al personale operativo di usare tassativamente i guanti di protezione nelle raccolte manuali ed il divieto di guida degli automezzi con i guanti stessi e di indossare le mascherine in dotazione nello svolgimento del servizio. Nelle sedi amministrative, oltre all’introduzione di dispenser igienizzanti per la pulizia delle mani, sono allo studio soluzioni temporanee di smart working, compatibilmente con l’operatività aziendale, anche da far svolgere a turnazione fra i dipendenti di una stessa unità organizzativa, in modo tale da non creare disservizi. Inoltre, anche in attesa delle valutazioni circa l’efficacia degli interventi di cui sopra, a partire da lunedì prossimo, 9 marzo, e fino al termine di scadenza della vigenza del Dpcm del 4 marzo 2020, l’Azienda ha disposto la sospensione di tutti i corsi di formazione aziendali (esterni ed interni alla struttura); la sospensione di tutte le riunioni\incontri con fornitori esterni; la sospensione e il rinvio, qualora già pianificati, di tutti gli incontri pubblici sul territorio. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo di una vettura coinvolta ci sarebbe stato anche un bambino. Il sinistro al chilometro 408. Feriti soccorsi dal 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità