Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:MONTEPULCIANO16°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 16 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, incidente tra filobus 90 e un'auto: almeno dieci passeggeri contusi

Attualità sabato 24 luglio 2021 ore 12:00

Servizio ferroviario, il binario per il futuro

Proficuo incontro tra i consiglieri regionali, Vincenzo Ceccarelli e Lucia De Robertis, insieme al presidente Giani con l'azienda Lfi



AREZZO — Importante confronto tra i consiglieri regionali Vincenzo Ceccarelli, Lucia De Robertis e Elena Rosignoli (Pd) che hanno accompagnato il Presidente della Regione Eugenio Giani e l’Assessore alle infrastrutture e trasporti Stefano Baccelli in visita alla società Lfi spa che gestisce il servizio ferroviario nella linea Pratovecchio Stia – Arezzo – Sinalunga, con il sopralluogo alle officine di Pescaiola e l’incontro con i rappresentanti dell'azienda.

Sono state analizzate le prospettive del servizio ferroviario locale e le possibilità di potenziamento dell’infrastruttura.
Soddisfatti i consiglieri Ceccarelli, De Robertis e Rosignoli che commentano: "è stato un incontro positivo e molto costruttivo nel quale sono state avanzate molte ipotesi per migliorare il servizio ferroviario e potenziare l’infrastruttura a partire dal completamento dei lavori per l’attrezzaggio ERTMS, oltre 20 mln di euro di investimento regionale che doterà la linea ferroviaria di un moderno sistema di sicurezza in grado di superare le limitazioni di velocità. 

Lfi è una società che gestisce un servizio pubblico essenziale e che garantisce lavoro e occupazione al territorio, per questo è importante che la Regione continui ad investire anche utilizzando le risorse dei fondi europei che saranno a disposizione nei prossimi anni".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il fatto è accaduto a Camucia. Sei le dosi somministrate per errore durante le sessione pomeridiana. La Asl ha già contattato le persone interessate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità