Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:48 METEO:MONTEPULCIANO11°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità lunedì 03 agosto 2020 ore 11:13

​Acqua da 9 in pagella

Indagine sulla qualità della risorsa idrica gestita da Nuove Acque. Oltre un intervistato su due considera congruo il costo del servizio idrico



AREZZO — Acqua da 8,9. E' il voto che gli aretini danno al servizio idrico integrato della provincia di Arezzo, gestito da Nuove Acque. Lo dice un'indagine di customer satisfaction(cioè soddisfazione della clientela) sul servizio realizzata lo scorso maggio dall’istituto indipendente di ricerca Cerved On (https://www.cervedon.com) su un campione rappresentativo dell’utenza servita (1250 interviste) nelle cinque aree territoriali dell’Alto Valdarno (Aretina, Casentino, Valdichiana, Tiberina, Senese).

Se il giudizio complessivo in una scala da 0 a 10, si attesta a 8,9 (lo scorso anno era 8,7), la qualità dell’acqua e l'efficienza del servizio clienti sono le eccellenze maggiormente riconosciute dagli utenti che danno un “voto” pari a 9,2 per l’assistenza che Nuove Acque fornisce alla clientela attraverso svariate modalità di contatto.

Dall’indagine emerge che l’84,1% degli aretini ritiene soddisfacente o sopra le aspettative il sapore dell’acqua: solo due anni fa il gradimento riguardava il 79,5% degli intervistati. Valdichiana aretina e Arezzo sono le due aree dove si riscontrano i picchi più alti di (rispettivamente con l’89,8% e il 92,4% di clienti soddisfatti o più che soddisfatti). Più basso l'indice di gradimento in Casentino e nell’area Tiberina (74,3% e 75,4% le percentuali di utenti soddisfatti) ma il dato è in crescita di qualche punto rispetto allo scorso anno, soprattutto in Casentino dove si è registrato un miglioramento di 12,1 punti percentuali. Il 93,1 % del campione apprezza la limpidezza dell'acqua con un picco del 96,1% da parte degli aretini. Stesso trend per la qualità del servizio: il 97,2 per cento degli intervistati giudica “cortese e disponibile” il personale di Nuove Acque delle agenzie territoriali e apprezza la professionalità degli operatori del call center.

L’indagine, prevista dalla Carta dei servizi di Nuove Acque, è incentrata anche sul gradimento relativamente agli aspetti tecnici del servizio. Le buone pratiche riscontrate dalla clientela riguardano, tra l'altro, la continuità del servizio (assenza di interruzioni) per il 96,4% degli utenti, la tempestività degli interventi in caso di guasti (92%) e la correttezza delle informazioni sui tempi di ripristino del servizio in caso di eventuali interruzioni (91,9%). 

 ritiene il costo del servizio idrico integrato ad Arezzo e provincia in linea con le aspettative.Complessivamente, poco più di un intervistato su due (56,4) Il dato è in crescita rispetto al 2019 (50,4%). Tutte le altre voci relative al servizio (livello di pressione dell’acqua, tempi di preavviso in caso di eventuali interruzioni, servizio di fognatura e depurazione) sono complessivamente apprezzati da almeno l’85% degli intervistati. Bene anche il giudizio sugli aspetti della fatturazione, sulla quale gli utenti danno un voto pari a 9,1. La percentuale di clienti soddisfatti o più che soddisfatti supera il 78% con un picco di gradimento fino al 98,7% di popolazione che elogia le diverse modalità di pagamento che il gestore mette a disposizione. Bene anche la regolarità delle fatture (apprezzata dal 97,5%), la velocità di risoluzione di eventuali problemi sui pagamenti (92,4%) e i tempi a disposizione per i pagamenti stessi (92,2%).

Infine: l’utilizzo dell’acqua potabile. Dall'indagine emerge che il 62,1% degli intervistati dichiara di bere acqua del rubinetto: tra questi, il 35,9% lo fa regolarmente e il 26,2% occasionalmente, a fronte di un 37,9% che rinuncia a questa buona pratica ecologica ed economica. Quest’ultimo dato è comunque in calo rispetto al 2018, al contrario dei “fedeli” dell’acqua domestica che sono in costante ma graduale aumento. L’area aretina, compreso il capoluogo, registrano i picchi di maggior utilizzo dell’acqua potabile per dissetarsi, rispettivamente il 70% del territorio nei dintorni di Arezzo e 72,7% in città.

Monitoriamo quotidianamente le esigenze e le richieste della popolazione grazie al sempre più diffuso utilizzo dei canali di comunicazione aziendale, ma grazie all’indagine di customer satisfaction riusciamo ad avere anche un giudizio più generale, che ci consente di individuare le aree critiche e motivarci a un impegno maggiore per introdurre miglioramenti in maniera ancora più puntuale”, commenta Francesca Menabuoni, amministratore delegato di Nuove Acque.

I risultati dell’indagine di customer satisfaction, secondo quanto previsto dalla Carta dei servizi, saranno pubblicati sul sito di Nuove Acque.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nello specifico si tratta di 350mila a immobili privati e 230mila a beni pubblici. Agnelli chiede lo stato di emergenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità