QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 19°33° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 20 agosto 2018

Politica venerdì 27 luglio 2018 ore 11:49

Eletto il presidente dell'Unione Amiata Valdorcia

Si tratta del sindaco di Radicofani Francesco Fabbrizzi, resta in carica per dodici mesi e sostituisci il dimissionario Vagaggini



PIANCASTAGNAIO — Nella seduta della Giunta dell’Unione dei Comuni di giovedì 26 luglio è stato eletto presidente dell’Unione dei Comuni il sindaco di Radicofani Francesco Fabbrizzi.

Il Presidente dell’Unione è eletto a rotazione tra i sindaci e il mandato decorre dalla data della elezione e dura per un periodo di 12 mesi. Con l’elezione di Fabbrizzi si conclude la rotazione tra i Sindaci dell’Amiata Val d’Orcia. L’elezione si è resa necessaria in seguito alle dimissioni del sindaco di Piancastagnaio Luigi Vagaggini presentate il 10 luglio che ha cessato il proprio mandato con tre mesi di anticipo rispetto alla data di prevista del 27 ottobre 2018.

Nella stessa seduta:

  • con deliberazione n. 68/2018 è stato approvato il bando per l’affidamento in concessione di beni del patrimonio agricolo-forestale regionale nel Comune di Montalcino e di seguito sommariamente descritti :fabbricato in muratura di circa 88 mq, fabbricato in legno di circa 30 mq e terreni boscati per circa 475ha;
  • con deliberazioni n. 69 e 70 è stato approvato l’albo dei beneficiari dei contributi erogati nel 2016 e 2017 da parte dell’Unione dei Comuni dell’Amiata Val d’Orcia i cui dati personali non verranno pubblicati per tutelare la privacy delle 90 famiglie che hanno percepito contributi nel settore sociale;
  • con deliberazione n. 71/2018 è stato approvato un accordo con il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA) che è il principale Ente di ricerca italiano dedicato all’agroalimentare, vigilato dal Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. Il CREA è articolato in centri specifici di ricerca e l’accordo verrà stipulato con il CREA FL - Centro di ricerca Foreste e Legno che si occupa di: gestione sostenibile delle foreste naturali e artificiali, ecologia forestale, dinamica della struttura e dell’accrescimento, inventario e monitoraggio degli ecosistemi forestali, ripristino, mantenimento e miglioramento della biodiversità, valutazione biofisica ed economica dei servizi ecosistemici, partecipazione pubblica e coinvolgimento delle parti interessate nella pianificazione e gestione forestale, arboricoltura da legno L’accordo riguarda sia i boschi di castagno che quelli di faggio gestiti dall’Unione dei Comuni ed è finalizzato
  • alla rilevazione dei parametri produttivi ed ecologici nei cedui di castagno ubicati in diverse zone nei comuni di Abbadia S. Salvatore e Piancastagnaio;
  • all’individuazione di modalità tecniche per l’attuazione degli interventi previsti dal piano di gestione o dai disegni sperimentali (diradamenti o utilizzazioni finali);
  • all’ analisi e valutazione delle modalità di matricinatura e insediamento della rinnovazione naturale.
  • alla definizione degli strumenti colturali da applicare (diradamenti, tagli di preparazione, tagli di rinnovazione, ecc.) per raggiungere l’obiettivo della disetaneizzazione;
  • alla applicazione e valutazione in via sperimentale delle modalità selvicolturali da adottare (selvicoltura ad albero, selvicoltura di popolamento, tagli successivi, tagli a buche, ecc.).


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca