QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 21°30° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 27 giugno 2016

Attualità mercoledì 10 febbraio 2016 ore 10:15

Una corona di fiori per le vittime delle Foibe

Giorno del ricordo 2015

L’amministrazione comunale deporrà, sabato 13 febbraio, una corona di fiori ai piedi della targa collocata in piazza Martiri delle Foibe alla Pieve

SINALUNGA — La Giornata del Ricordo delle vittime delle foibe viene celebrata il 10 febbraio di ogni anno per onorare la memoria delle vittime delle foibe e le vicende dell’esodo giuliano-dalmata. 

Per questo motivo l’Amministrazione deporrà una corona di fiori ai piedi della targa collocata alla Pieve di Sinalunga in memoria delle vittime.

Per chi volesse approfondire quei drammatici fatti, presso la biblioteca comunale è possibile consultare i testi e saggi su quel periodo storico.

Anche Casaggì Valdichiana omaggerà i martiri delle Foibe, per l’occasione, infatti, insieme a Casaggì Siena e Gioventù Nazionale, i militanti hanno organizzato un corteo per le vie di Siena. L’appuntamento è sempre per sabato 13 febbraio con partenza alle ore 18.00 da Piazza Matteotti a Siena: “Ci sembra doveroso ricordare nel migliore dei modi i migliaia di italiani infoibati e tutte le famiglie costrette ad abbandonare la terra natia – spiegano i militanti - Anche quest’anno sarà una marcia silenziosa senza slogan e simboli di partito, ma con decine di tricolori e fiaccole per ricordare il sacrificio di migliaia di italiani infoibati e massacrati dalle truppe del generale jugoslavo Tito sul finire della Seconda Guerra Mondiale. Non si conosce il numero preciso delle vittime di quella carneficina. Secondo gli antifascisti è stata una semplice azione militare necessaria per abbattere il regime. In quelle cavità carsiche, in realtà, venivano infoibati gli italiani di Istria e Dalmazia a prescindere dal credo politico o dall'estrazione sociale. L'eccidio delle foibe altro non è stato se non pulizia etnica nei confronti degli italiani che non volevano abbandonare le proprie case e emigrare. Vogliamo che questo corteo sia il più partecipato possibile e per questo invitiamo tutti i partiti, gli amministratori comunali e provinciali, i movimenti, le liste civiche, le associazioni e i singoli cittadini senesi a prender parte a questo evento”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità